I pet fanno bene davvero? Rispondi!

Pubblicità

Ecco Bunny, il cane che parla (Video)

sheepadoodle-incrocio-tra-bobtail-e-barboncino-con-ragazza dog-wow

Questa cagnolina ha un vocabolario più ampio rispetto alla maggior parte dei bambini!

© Instagram @whataboutbunny

La Sheepadoodle Bunny a prima vista può sembrare un cane normale, ma c'è una grande differenza con gli altri cani: ha imparato a "parlare"!

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 27/04/21, 11:25, aggiornato il 31/05/21, 12:26

Bunny è uno Sheepadoodle, frutto dell'incrocio tra un Bobtail e un Barboncino. Vive a Washington con la sua giovane proprietaria, Alexis Devine.

Questa adorabile cagnolina ha un talento naturale per comunicare con la sua umana. La complicità che hanno Alexis e Bunny e la capacità dell'animale di comunicare hanno affascinato il mondo.

Le 10 migliori razze di Designer Dogs che non sapevi esistessero!

Tutti pazzi per Bunny!

L'account di Bunny ha oltre 6 milioni di follower su TikTok, quasi 800.000 su Instagram, per non parlare di molti media internazionali, rendendo Bunny uno dei cani più famosi al mondo.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by I Am Bunny (@whataboutbunny)

La ragazza ha un rapporto molto profondo con la sua amica a quattro zampe:

«Questa adorabile palla di pelo è entrata nella mia vita da meno di un anno, ma onestamente non riesco a ricordare la persona che ero prima di lei», afferma orgogliosa Alexis.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by I Am Bunny (@whataboutbunny)

Bunny: il cane che sa parlare!

Nell'ultimo anno, Alexis le ha insegnato a usare un intricato sistema di pulsanti con parole o frasi per comunicare. E possiamo dire che funziona!

Bunny dispone di oltre 70 pulsanti con parole come "fuori", "spiaggia", "mamma", "acqua", "perché" organizzati in gruppi di frasi correlate.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by I Am Bunny (@whataboutbunny)

«La mia teoria è che lei possa memorizzare la posizione dei pulsanti come una tastiera. Del resto, i pianisti possono suonare musica straordinaria senza dover guardare i tasti. È come la memoria muscolare», ha detto Alexis.

Inizialmente Alexis ebbe l'idea di insegnare a Bunny a comunicare da una logopedista di nome Christina Hunger che aveva insegnato al suo cane a "parlare" attraverso frasi di cinque parole.

La prima parola di Bunny è stata "fuori", che è stata apposta su un pulsante vicino alla porta e premuto da Alexis ogni volta che uscivano di casa.

In poche settimane, Bunny ci ha preso gusto!

«Attraverso una serie di piccoli rinforzi positivi, impara il significato di ogni pulsante», ha detto Alexis.

In questa clip Bunny, ad esempio, informa Alexis che ha dolore alla zampa, usando il pulsante dell'interiezione "ouch" ("ahi", in italiano).

@whataboutbunny

Check your doggy’s paws if you live in an area with foxtail #ouchie #talkingdog #cutedog #communication #doggyanthem

♬ original sound - I am Bunny

Bunny sta persino imparando il concetto di tempo e facendo riferimento a eventi passati, un'abilità cognitiva che gli esperti pensavano non fosse possibile per i cani.

@whataboutbunny

It’s amazing to watch her explore these big concept words #doggyanthem #bunnythedog #WellDone #ShowUpShowOff

♬ original sound - I am Bunny

Adesso l'intelligente Bunny fa parte di uno studio di ricerca presso il Comparative Cognition Lab dell'Università della California, a San Diego, che mira a capire come i cani comprendono il linguaggio.

«Si tratta di una ricerca aperta a tutti chiunque stia cercando di insegnare al proprio animale a comunicare può unirsi e fornire dati», ha spiegato Alexis.

Brava Bunny! Che dire, gli animali ci stupiscono sempre!