Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

L'incredibile storia di Ziggy, il cane rubato a Parigi e ritrovato a Cannes

ziggy-incrocio-chihuahua-e-jack-russell dog-wow

Questo cane è stato ritrovato sano e salvo a quasi 800 km da casa!

© Facebook @Ccdv63 Chiens Chats Disparus Volés 63

Una giovane ragazza francese ha potuto riabbracciare, a Cannes, il suo amato cane Ziggy dopo che le era stato rubato a Parigi. Ecco l'incredibile storia.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 05/05/21, 07:53

Clara è una giovane ristoratrice che vive a Parigi e di recente ha vissuto probabilmente una delle vicende più incredibili della sua vita.

Non dimenticherà mai il momento in cui ha riabbracciato il suo amato cagnolino che credeva non rivedere mai più.

L'inspiegabile scomparsa di Ziggy

Ziggy, un incrocio tra un Jack Russell Terrier e un Chihuahua di un anno, non ha l'abitudine di stare a lungo lontano dalla sua proprietaria Clara. Il meticcio la segue, infatti, praticamente ovunque, anche al suo ristorante di cui è la direttrice.

Il 12 aprile, succede qualcosa di inaspettato. Mentre chiaccherava con un cliente, Clara si è accorta che il suo piccolo fedele amico non c'era più. Un'angoscia indescrivibile ha colto la giovane donna mentre lo cercava invano a bordo del suo scooter.

L'aiuto dei social network

Clara ha pensato di rivolgersi ai social media, pubblicando diversi annunci di ricerca del suo cane scomparso. Un'idea semplice ma che si è rivelata geniale.

Le sue ricerche l'hanno condotta ai senzatetto e ai rom, che le hanno spiegato che un cane così carino può essere d'aiuto quando si fa l'elemosina...

Il ritrovamento del cane... a 800 km da casa!

Quattro giorni dopo il furto di Ziggy, un membro del gruppo Whatsapp creato da Clara l'ha contattata dicendole che un amico lo aveva riconosciuto, nelle mani di un clochard, a Cannes.

Dopo aver parlato col senzatetto fingendosi interessato ad acquistare il cane, l'uomo ne ha approfittato per scattare delle foto all'animale ed inviarle a Clara.

La ragazza ha immediatamente riconosciuto il suo Ziggy ed è corsa a Cannes senza perdere tempo.

Il microchip rivela la verità

Di fronte al rifiuto del rapitore di Ziggy di restituirlo, sostenendo di averlo acquistato in Germania pochi mesi prima, una veterinaria che si è proposta di aiutare Clara ha fornito prove inconfutabili che apparteneva alla ragazza: il microchip ha confermato che si trattava di Ziggy!

La professionista ha inoltre visitato gratuitamente il cucciolo, che godeva di buona salute nonostante la sua disavventura!

 

N° 435 ( Album 5 POUR GARDER ESPOIR : LES RETROUVAILLES IMPROBABLES ) ZIGGY , VOLE A PARIS , RETROUVE EN 7...

Posted by Ccdv63 Chiens Chats Disparus Volés 63 on Saturday, April 24, 2021

Un bel lieto fine che è stato reso possibile grazie alla forte mobilitazione sui social media e all'intervento della generosa veterinaria di Cannes.

Tu o qualcuno che conosci avete vissuto una storia simile? Raccontacelo nel Forum!