Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Arriva il primo dog park d'Italia: 1km quadrato di felicità per i cani!

dog-park dog-happy

La città di Prato sarà la prima in Italia ad avere un dog park!

© Michael Gordon / Shutterstock

Il primo dog park di Italia, ispirato agli Stati Uniti, sarà una maxi area di sgambatura per cani completa di attività. Ecco il progetto del Comune di Prato.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 20/05/21, 07:07

Sarà esteso per oltre 1 km quadrato il primo dog park di Italia che la città di Prato ha in progetto di realizzare.

Questo per la felicità non solo dei cani ma anche dei padroni! Ecco in dettaglio l'interessante iniziativa toscana.

Lo studio del Comune di Prato e dell'università di Architettura di Firenze

Seguendo il modello dei dog park statunitensi, il Comune toscano, in collaborazione con il dipartimento di Architettura dell’università di Firenze, sta svolgendo uno studio per valutare l'idea di instaurare un vero e proprio parco per cani completo di attrezzature e giochi.

Si tratta in realtà di riqualificare l’area di sgambatura per cani già esistente, in modo da seguire l'esempio a stelle e strisce per poi esportarlo nella città di Prato, con l'apertura del primo dog park italiano.

L'idea è quella di affiancare il dog park alla realizzazione di un nuovo canile, che sarà finanziato grazie all’eredità milionaria lasciata dalla 99enne pratese Nida Mazzanti.

A Prato il primo parco per cani d'Italia

Il progetto del dog park prevede una maxi area di sgambatura, grande oltre 1 chilometro quadrato, che ospiterebbe giochi per il divertimento e l’addestramento dei cani, alberi, strutture al coperto, panchine e punti di socializzazione anche per i padroni dei cani, come si legge su tvprato.it.

 

Aprirà a Prato il primo “Dog Park” d’Italia: sarà una maxi area di sgambatura per cani sullo stile...

Posted by TV PRATO on Tuesday, May 18, 2021

Non solo dog park

Oltre al parco dedicato ai cani e ai loro proprietari, il Comune di Prato procederà anche alla revisione di tutte le altre aree di sgambatura già presenti in città, assicurando che in ognuna di esse ci siano panchine, alberi e zone per fare abbeverare i cani.

Ma non è tutto: a breve passerà in consiglio comunale la modifica al regolamento per la tutela e il benessere degli animali, che prevederà la suddivisione delle aree di sgambatura in base alle taglie dei cani. Inserendo all’interno un tempo limite di permanenza di 15 minuti, si potrà consentirne l’accesso a tutti ed evitare situazioni di potenziale conflitto.

Infine, altra novità, la commissione Ambiente si occuperà, analizzando i dati tra l'anagrafe e le aree di sgambatura, di capire la densità di cani in famiglia per ogni quartiere pratese e sapere se c’è un adeguato numero di aree destinate alla sgambatura.

 

Sono stati stanziati dalla Regione Toscana 2,3 milioni di euro per i Progetti di innovazione urbana a San Paolo,...

Posted by Comune di Prato on Friday, March 19, 2021

Insomma, delle belle iniziative per tutti i proprietari di cani della città di Prato e dintorni e, chissà, da estendere poi ad altre città.