Migliora la vita dei pet cliccando qui!

Pubblicità

26 giugno: giornata mondiale contro abbandono di animali domestici

cane-e-gatto-abbandonati in-strada dog-cat-serious

La piaga dell'abbandono colpisce soprattutto in concomitanza con le vacanze.

© DmyTo / Shutterstock

Grazie all'iniziativa di un'associazione animalista francese, il 26 giugno si celebrerà la giornata mondiale contro l'abbandono degli animali domestici.

Di Francesca Discepoli

Pubblicato il 23/05/21, 18:07, aggiornato il 23/06/21, 17:02

Dal 2018, l'associazione animalista francese Solidarité-Peuple-Animal indice una giornata mondiale contro l'abbandono degli animali domestici volta a sensibilizzare la gente al rispetto e al benessere degli animali.

Bella iniziativa di solidarietà per puntare il dito contro una piaga che in Italia vede circa 150.000 cani e gatti abbandonati ogni anno.

Una data non scelta a caso

Quest'anno questa giornata speciale avrà luogo il 26 giugno, una data che corrisponde al momento dell'inizio dei grandi esodi estivi che vanno tristemente a braccetto con la stagione degli abbandoni.

Infatti, molti proprietari, non sapendo cosa fare dei loro animali domestici quando vanno in vacanza, decidono semplicemente di abbandonarli. E, se alcuni, diciamo più «fortunati», vengono lasciati direttamente nei rifugi,

«ancora troppi sono quelli che i loro padroni abbandonano sulla via pubblica, in campagna o nei boshi, esponendoli agli incidenti stradali, alle trappole, alla fame, alla sete e al vagabondaggio», avverte l'associazione nel suo comunicato.

Sensibilizzare i proprietari

L'obiettivo di questa giornata mondiale contro l'abbandono degli animali domestici è quindi quello di mobilitare e sensibilizzare la gente sul destino ingiusto inflitto a cani, gatti e anche ai nuovi animali domestici come conigli o roditori.

L'abbandono è considerato un maltrattamento quando è commesso sulla via pubblica: l'adozione di un animale implica un impegno a lungo termine, ma moltissimi sembrano dimenticarsene.

Questa giornata ha anche lo scopo di spiegare alle persone che l'abbandono non è l'unica soluzione possibile.

Diverse infatti sono le opzioni all'abbandono: si può trovare qualcuno che badi all'animale durante la nostra assenza oppure semplicemente si può portare in vacanza con noi il nostro amico a 4 zampe.