I pet fanno bene davvero? Rispondi!

Pubblicità

La storia di Andry, esclusa dai suoi simili per un triste motivo

carlino-triste dog-sad

Una storia triste, quella della cagnolina Andry.

© Pixabay

Andry è un Carlino di 7 anni che ha dovuto cambiare tutte le sue abitudini solo perché i suoi simili avevano deciso che non poteva far parte del gruppo.

Di Grazia Fontana

Pubblicato il 23/06/21, 06:40

Andry è una dolcissima femmina di Carlino di 7 anni. È stata adottata da cucciola dalla sua mamma umana Michela, che sin dal primo momento la ha amata infinitamente.

All’età di 5 anni qualcosa cambia nella vita di Andry: durante le passeggiate sua mamma si rende conto che la dolce cagnolina tirava sempre il guinzaglio per andare verso un’altra habitué del parco, un’altra cagnolina di razza Carlino di nome Fiammetta.

La reazione di Fiammetta

Fiammetta si rende subito conto di quest’attrazione di Andry nei suoi confronti e decide di restare schiva.

Passano i giorni, i mesi, e al parco Andry sembra essere vista come la “pecora nera” da evitare. Rientrando a casa, la cagnolina è ancora più triste ed entra quasi in depressione.

Andry era triste tutte le volte che tornava dal parco. © Pixabay

La decisione di mamma Michela

Per mamma Michela la situazione è ormai chiara: i cani del parco avevano escluso la sua cucciola solo perché si era innamorata perdutamente di un’altra femminuccia come lei.

Sai interpretare il comportamento del tuo cane? Scopri

L’unica soluzione per far riprendere la sua cagnolina è di cambiare parco e trovare delle nuove e sincere amicizie per la sua Andry, che non tengano conto di chi si innamora la sua piccola.

Vi sembra normale che una cagnolina sia costretta a cambiare parco solo perché i suoi simili non accettano il fatto che ami una quattro zampe del suo stesso sesso?

Per andare oltre: I cani possono essere gay? L'omosessualità e gli animali

Ecco, come potete immaginare questa storia è totalmente frutto dell’immaginazione della redazione di Wamiz, ma con questo racconto speriamo di lanciare uno spunto di riflessione.

È davvero giusto escludere qualcuno solo perché non ama allo “stesso modo” nostro? Esiste davvero un’unica definizione di amore?

Ai posteri l’ardua sentenza...

Questo racconto ti ha fatto riflettere? Facci sapere cosa ne pensi nel nostro Forum!