Hai un mostriciattolo ? Leggi qui🐶😺

Pubblicità

Cremano il loro gatto, poi capiscono di aver fatto un grosso errore

ragazzino biondo tiene in braccio gatto bianco e tigrato dal pelo lungo cat-wow

Remy con il suo amato gatto Frankie.

© Facebook @BBC North West

La famiglia Fitzsimons ha dovuto affrontare una terribile esperienza: perdere il proprio animale senza poter stare con lui nei suoi ultimi momenti di vita.

Di Francesca Discepoli

Pubblicato il 09/08/21, 14:11

Frankie, un bel gattone tigrato di 16 anni, è scomparso dalla casa della sua famiglia, i Fitzsimons. All'inizio, la famiglia pensava che se ne stesse fuori per il quartiere e che sarebbe tornato presto.

Purtroppo, però, con il passare dei giorni, la famiglia, e soprattutto Remy, il suo padroncino di 7 anni che lo adora, ha iniziato a preoccuparsi molto per la sua prolungata assenza.

Gatto coinvolto in un terribile incidente

I Fitzsimon hanno deciso allora di andarlo a cercare: hanno creato gruppi di ricerca e hanno fatto sapere a tutte le persone che vivevano nel quartiere di tenere gli occhi ben aperti e di tenerli al corrente di qualsiasi segno dato dal loro amato felino.

Le coccole proprio come vuole Micio: scopri!

Dopo poco qualcuno ha dato notizie di Frankie. Purtroppo, non erano quelle che la famiglia voleva sentire. Il loro adorato micio era stato trovato sul ciglio di una strada trafficata, senza vita.

Devastati, hanno portato il loro animale in una clinica veterinaria e lo hanno fatto cremare. Non potevano credere di aver perso il loro Frankie, ed erano inconsolabili al pensiero che fosse stato solo e probabilmente spaventato nei suoi ultimi momenti di vita.

Una visione incredibile

Ma alcuni giorni dopo la cremazione, ecco la svolta inimmaginabile! Il gatto Frankie è ritornato a casa dai Fitzsimons! Affamato e stanco, ma indubbiamente vivo!

«È un miracolo», ha detto il piccolo Remy.

No, Frankie non è era uno zombie tornato in vita dopo la morte! A quanto pare, i Fitzsimon avevano cremato il gatto sbagliato.

Questa è sicuramente una notizia fantastica! Lunga vita al gatto Frankie! Ma ricordiamo ai lettori che questa storia dimostra l'importanza di far mettere il microchip ai gatti.

Anche se in Italia, a differenza di quanto accade per i cani domestici, la chippatura dei gatti di famiglia e l'iscrizione ad un'anagrafe ad hoc non è obbligatoria, noi lo ribadiamo e lo consigliamo vivamente: microchippate il vostro gatto!

Informazioni e consigli sul tuo animale domestico? Rivolgiti al nostro Forum!