Migliora la vita dei pet cliccando qui!

Pubblicità

Cacca di cane: le forze dell'ordine hanno un piano ingegnoso

due poliziotti olandesi dog-wow

La soluzione per dimostrare che feci canine sono ancora fresche!

© Fortgens Photography / Shutterstock

Grazie alla tecnologia, i proprietari di cani in Olanda non possono più inventare scuse sul fatto che la cacca non proviene dal loro amico a quattro zampe.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 23/07/21, 18:05

Si stanno avvicinando tempi difficili per i proprietari di cani nel comune olandese di Twenterand. Perché ora non possono più farla franca con queste scuse se non ripuliscono gli escrementi dei loro amici a quattro zampe.

Le forze dell'ordine della cittadina olandese sono ora dotate di telecamere termiche avanzate per dimostrare che le feci canine sono ancora fresche. In questo modo gli alibi non reggono e i trasgressori vengono colti sul fatto.

Colti in flagrante

Una scusa spesso sentita è che la cacca fresca di cane appartiene a un altro animale, o che il cane stava solo annusando.

Secondo Arjen Maat, consigliere per la comunicazione del comune, il personale di sicurezza sente continuamente scuse come:

«No, questa cacca non è del mio cane!»

Finora non c'è stato nemmeno modo di dimostrarlo. Per questo l'anno scorso il servizio di sicurezza comunale ha chiesto l'installazione di termocamere. In questo modo si possono evitare discussioni con proprietari di cani riluttanti.

Dopotutto, con l'aiuto della tecnologia si può chiaramente dimostrare che gli escrementi sono molto freschi e non sono stati lì per più di mezz'ora.

Multe salate

Con queste termocamere, il comune sta combattendo uno dei più grandi fastidi dei cittadini. La sanzione per non aver ripulito la cacca di cane è di 140 euro.

Le prime multe sono già state comminate, ha detto il sindaco Hans Broekhuizen, e molte altre seguiranno.