Clicca qui e previeni l'abbandono!❤

Pubblicità

Gabbia con gatti vicino al fiume: rabbia dei volontari per un dettaglio

numerosi gatti abbandonati e stipati in una gabbia cat-angry

Un abbandono XXL particolarmente crudele che dimostra, ancora una volta, che troppe persone considerano gli animali come volgari oggetti.

Di Francesca Discepoli

Pubblicato il 02/10/21, 17:56

Nella contea di Delaware, negli Stati Uniti, qualche giorno fa, un residente locale ha avuto lo shock della sua vita quando ha scoperto dei gatti abbandonati sulla riva di un fiume.

I poveri animali, numerosissimi, erano rinchiusi in una gabbia abbandonata in mezzo al nulla, come fossero rifiuti. Un fatto, questo, che ci fa riflettere: c'è ancora tanta strada da fare per sensibilizzare le persone al rispetto della vita degli animali.

15 gatti abbandonati come spazzatura

I mici sono stati lasciati senza cibo né acqua e abbandonati a se stessi. Presi in cura dal Muncie Animal Care and Services (MACS), i gatti sono ora in buone mani, ma la rabbia di chi li ha soccorsi è grande:

«Gettare un animale in una gabbia con assolutamente niente per sopravvivere è crudele, disumano e chiunque lo faccia deve essere ritenuto responsabile».

Peggio ancora, alcuni dei gattini nella gabbia avevano solo poche settimane e quindi non avevano alcuna possibilità di sopravvivere da soli.

Il rifugio chiede aiuto

Con un rifugio già troppo affollato e con oltre 100 gatti di cui prendersi cura, il Muncie Animal Care and Services (MACS) ha lanciato una richiesta di aiuto e ha creato una pagina GoFundMe per raccogliere fondi al fine di poter curare adeguatamente questi gatti in difficoltà.

C'è da sperare che si trovino presto i fondi sufficienti per aiutare queste poveri animali abbandonati come rifiuti.

Forse un giorno, una giornata come oggi, dedicata alla non violenza, non avrà più ragione di esistere... Purtroppo però fatti come questi ci fanno capire che ne siamo ancora ben lontani...

Adotta un animale, non comprarlo e aiuta così i rifugi che ne accolgono e ne curano a centinaia