Clicca qui e previeni l'abbandono!❤

Pubblicità

Polizia controlla un furgone proveniente dall'Est e fa centro!

furgone bianco parcheggiato dog-angry

Beccati!

© Stanick / Shutterstock

Agenti della polizia fermano un furgone per un semplice controllo, ma poi guardano anche dentro. Per fortuna!

Di Francesca Discepoli

Pubblicato il 17/10/21, 17:35

All'inizio di settembre, durante un controllo stradale nei pressi di Norimberga, in Germania, la polizia ha fermato un furgone. All'inizio sembrava non ci fosse nulla da segnalare, ma alla fine l'operazione si è rivelata un vero successo.

Le otto persone che viaggiavano nel furgone venivano dalla Romania e stavano dirigendosi in Inghilterra. Quando un poliziotto ha dato una rapida occhiata all'interno del veicolo ha notato una gabbietta per il trasporto di animali.

In quel momento è stato subito chiaro a tutti che il furgone non sarebbe ripartito tanto presto.

Brutta sorpresa nel trasportino

Nel trasportino si trovava un cagnolino imbrattato di feci, senza acqua né cibo adatto alla sua età. Si trattava di un cucciolo di Cane Maltese veramente molto piccolo che a quell'età non poteva aver fatto tutte le vaccinazioni che erano elencate nei suoi documenti.

Il passaporto europeo per animali domestici era stato quindi falsificato? Per poterne essere sicuri gli agenti hanno chiamato un veterinario che ha immediatamente confermato il sospetto.

La piaga del commercio illegale di cuccioli

Il cucciolo non poteva avere più di tre o quattro settimane e non avrebbe dovuto essere separato dalla madre così presto. Neppure il periodo di quarantena era stato rispettato. Non c'era più alcun dubbio: si trattava di un altro caso di traffico di cuccioli senza scrupoli!

Oltre ad una bella multa, in questo caso, l'uomo che aveva con sé il cagnolino è stato indagato per falsificazione di documenti e violazione della legge sulla protezione degli animali. Che dire... è il minimo!