Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Salvati 52 cani in Indonesia destinati al commercio illegale di carne

cani detenuti per commercio di carne dog-serious

Salvati da una fine orribile.

© Facebook @Animals Asia

Sull'isola indonesiana di Giava, un gruppo di cuccioli è stato soccorso da un camion destinato al macello illegale di carne di cane.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il , aggiornato il

All'alba del 24 novembre, gli agenti di polizia, gli attivisti dell'associazione Dog Meat Free Indonesia (DMFI), in collaborazione con l'Humane Society International e Animal Asia hanno salvato un gruppo di cani da un atroce destino.

I poveri animali erano legati e ammassati in un camion diretto a Giava in un macello illegale di carne di cane.

52 cani salvati da morte certa

I soccorritori hanno trovato i cuccioli legati in sacchi di iuta con le bocche legate con spago. Quasi tutti i quattrozampe erano molto magri ed avevano meno di un anno di vita.

Dopo averli liberati, i soccorritori di DMFI, che lottano per un divieto nazionale sul commercio di carne di cane e di gatto, hanno fornito cure veterinarie di emergenza a tutti gli esemplari per poi trasportarli in un rifugio.

Purtroppo uno dei 53 cagnolini è deceduto durante il viaggio estenuante.

Purtroppo le possibilità di ricongiungerli alle loro famiglie sono pressocché nulle, per cui alcuni dei cuccioli saranno adottati localmente, mentre altri verranno ospitati in Canada dal rifugio della Humane Society International, in attesa di trovare loro una casa definitiva.

Un sospetto commerciante di carne di cane arrestato

A trasportare illegalmente quei cuccioli sull'isola indonesiana di Giava era un commerciante di carne di cane.

Sospettato di trasportare centinaia di cani da macello ogni mese e di aver ucciso circa 30 cani ogni giorno per 20 anni, l'uomo è stato arrestato nell'ambito del primo raid della polizia su larga scala dell'Indonesia riguardo il macello illegale di carne di cane destinato al consumo umano.

Per il sospetto, che ha infranto la Legge 41/2014 della Repubblica di Indonesia sulla zootecnia e la salute degli animali, sono previsti tra 2 e 5 anni di reclusione e/o una multa molto salata.

Verso una svolta al commercio illegale e crudele?

DMFI spera che un altro arresto e un'eventuale azione penale convinceranno gli altri commercianti di cani che le loro attività sono fuori legge e saranno severamente punite.

FOUR PAWS, un ente no-profit internazionale che intende porre fine alla sofferenza degli animali, spera che questo salvataggio sia un punto di svolta per il commercio illegale, obsoleto e crudele di carne di cane.

Inoltre, la maggioranza degli indonesiani non mangia carne di cane. In effetti, solo il 4,5% della popolazione si nutre di carne canina e il 93% degli indonesiani è a favore di un divieto a livello nazionale.

Quindi, perché continuare?

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare