Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

A Natale adottiamo un cane anziano a distanza!

muso di cane marrone sostenuto da una mano dog-serious

A Natale, diamo una mano ai cani anziani!

© Tanya Kalian / Shuttertock

Se a Natale vuoi fare una buona azione, adotta un cane anziano e malato e aiutalo ad avere tutte le cure di cui ha bisogno.

Di Francesca Discepoli

Pubblicato il , aggiornato il

Purtroppo i cani anziani che vivono nei canili non sono sicuramente la prima scelta di chi ci va per adottare un animale. E quindi sono tanti i cani vecchietti che rimangono lì, soli, mentre le giornate passano lente.

È per questo che la Lega Nazionale per la Difesa del Cane (LNDC) ha lanciato la campagna A Natale non lasciarmi solo, che li mette sotto i riflettori.

Aiutiamo i cani anziani dimenticati

Questa iniziativa vuole donare il sorriso a quei cani che nessuno vuole, ma che non possono farcela da soli. Sono migliaia e hanno un passato comune: l'abbandono.

Purtroppo, anche il loro presente li accomuna: sono cani in là con gli anni, fragili e malati, che spesso non hanno mai conosciuto il calore di una famiglia.

Sono creature invisibili, non hanno voce, ma i loro occhi rivelano la loro sofferenza: hanno bisogno di un gesto di aiuto per vivere con dignità. Perché non approfittare del Natale per dar loro una mano?

Ecco alcuni destinatari dell'iniziativa

Sul sito della LNDC, questi cani anziani e malati hanno un nome, un muso e purtroppo giorni difficili.

C'è Bobò, abbandonato dalla sua famiglia solo perché malato: ha la leishmaniosi e una insufficienza renale che richiedono visite specialistiche, tanti medicinali e cibo curativo a vita.

C'è anche Iko, salvato da un aguzzino che lo picchiava e lo maltrattava: ha quattordici anni ed è cardiopatico. Ora è felice di vivere con i volontari, scodinzola e si fa coccolare, ma ha bisogno di cure speciali.

Neve ha 15 anni, è stata soccorsa più morta che viva: ha il morbo di Cushing, una malattia che richiede costanti visite veterinarie e che avrà bisogno di trattamenti fino alla fine dei suoi giorni.

Come adottare un vecchio cane a distanza?

L'iniziativa della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, che cura, accudisce e protegge queste fragili creature ogni giorno, è volta a garantire loro giorni sereni.

In che modo? Con l'adozione a distanza! Questo gesto significherebbe non lasciarli soli e renderebbe possibile assicurare loro una cuccia calda, medicine, cibo adatto e cure.

Come fare per adottarli a distanza? Basta andare sul sito e cliccare su ADOTTA A DISTANZA. Le opzioni per partecipare sono diverse. Si può scegliere un contributo occasionale di 20 euro, un'adozione trimestrale (50 euro) o un'adozione annuale (180 euro).

Così, se anche non si avesse la possibilità di offrire una casa a quei cagnolini, è possibile donare loro le cure che meritano. Facile no? Allora a Natale ricordiamoci di loro e aderiamo, secondo le nostre possibilità economiche, a questa bellissima iniziativa della Lega Nazionale del Cane.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare