Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

L'iniziativa di Oipa in vista del Natale (Foto)

campagna oipa di natale per le adozioni di animali dog-cat-serious

Gli animali non sono oggetti!

© Ufficio stampa Oipa

L'Oipa ha lanciato una campagna di sensibilizzazione riguardo gli acquisti di animali domestici a Natale. Ecco di cosa si tratta.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il , aggiornato il

Arriva il Natale e con esso anche gli acquisti impulsivi. Tra questi, animali domestici destinati ad essere offerti come regali natalizi da gran parte delle famiglie.

Sono soprattutto i cuccioli di cane o gatto delle razze più di moda ad essere scelti come regalo dopo essere stati acquistati a prezzi vantaggiosi.

Questi acquisti poco meditati danno purtroppo origine all'abbandono. I canili e i gattili sono in effetti colmi anche di esemplari di razza abbandonati dopo le feste di fine anno.

Cuccioli vittime del traffico illegale

Il 20 ottobre scorso i Carabinieri del Nucleo Forestale dell’Emilia-Romagna hanno scoperto l'ennesimo traffico di cuccioli di cane di razza Bulldog francese provenienti dall’Est Europa.

Animali destinati a famiglie italiane che li avevano acquistati su Internet, ignorando la reale provenienza degli animali e le condizioni in cui vivevano.

Spesso si tratta di cani che viaggiano a lungo di nascosto ammassati nei furgoni in condizioni penose.

La mortalità di questi sfortunati cuccioli è purtroppo elevata, essendo stati strappati troppo presto alle loro mamme e messi in viaggio senza controlli veterinari né vaccinazioni, ma solo con falsi pedigree e documentazione contraffatta.

Questi cuccioli rappresentano un rischio soprattutto nel caso in cui provengano da Paesi non europei, come l’Ucraina, dove è ancora presente il virus della rabbia, mortale per l’uomo, o il cimurro, malattia ormai debellata in Italia.

Quello dei cuccioli di cane provenienti dall’Europa dell’Est è un traffico davvero considerevole.

Secondo l’organizzazione Carodog (Companion Animal Responsible Ownership), sono ben 8 milioni di cani all'anno che vengono trasportati sulle strade europee e una parte rilevante proviene dal traffico illegale. Sempre secondo le stime dell'ente, ogni animale può far guadagnare a un trafficante circa 500 euro.

La legge del 2010 stabilisce le pene per i trafficanti di animali, la reclusione da 3 mesi a 1 anno e una multa da 3.000 a 15.000 euro per i trafficanti illegali di «animali da compagnia privi di sistemi per l’identificazione individuale e delle necessarie certificazioni sanitarie e non muniti, ove richiesto, di passaporto individuale».

Le parole di Massimo Comparotto

Secondo il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto. sono però sanzioni di poco conto: a un trafficante conviene pagare la multa e riprendere l’attività.

«Alcuni commercianti per guadagnare di più fanno da tramite tra i trafficanti e i compratori, che spesso non conoscono la reale provenienza dei cuccioli», spiega Comparotto.

«Anche per questo lanciamo una campagna di sensibilizzazione affinché a Natale non si acquistino cuccioli ma si adottino cani e gatti ospitati nei rifugi. Gli animali non sono oggetti e, quando diventano un regalo da mettere sotto l’albero, talvolta chi li riceve non è preparato o non sa davvero cosa implichi avere in casa un familiare con la coda. In vista del Natale lo diciamo con forza: gli animali non sono oggetti da regalare».

Adottare da un canile anziché acquistare cani o gatti spesso vittime di traffici illegali di cuccioli è quindi anche un modo per contrastare il crudele commercio illegale di animali domestici.

La campagna di Natale dell'Oipa

L'Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) ha lanciato un importante messaggio in vista del periodo natalizio.

«Un animale adottato per amore da un rifugio non sarà mai maltrattato o abbandonato».

Questo messaggio è stato accompagnato dallo slogan:

«Ti pentirai di un acquisto impulsivo. Ma amerai un’adozione responsabile».
locandina oipa natale 2021
La locandina della campagna natalizia. ©Ufficio stampa Oipa

Adozioni responsabili

«Chi apre la sua casa a un amico con la coda deve sapere che un animale è per sempre e che va amato e accudito non solo quando è un tenero cucciolo», afferma l'Oipa in vista delle feste.

E aggiunge:

«Non comprate cuccioli da regalare, né a Natale né in altre ricorrenze e ricorda che abbandonare un animale è un crimine punito dal Codice penale.

Bisogna riflettere bene prima di far entrare in casa un piccolo amico a quattro zampe. Un animale domestico è un essere senziente che non dovrà mai essere abbandonato!

Consigliamo inoltre di diffidare di allevamenti che vendono animali a prezzi alti e in cui non vi è la madre dei cuccioli, privilegiando invece allevatori seri e a canili certificati o adottare in canili il proprio futuro fedele amico.

Fai una buona azione a Natale: adotta un animale domestico in cerca di casa!
Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare