Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Non sterilizza i gatti: ora la situazione è diventata ingestibile

gruppo di gatti randagi cat-sad

I gatti si riproducono molto velocemente.

© Facebook @Gedanken eines Wanderers

Se i gatti non vengono sterilizzati si moltiplicano così velocemente che la situazione può sfuggire irrimediabilmente di mano.

Di Francesca Discepoli

Pubblicato il , aggiornato il

Quando un giovane di un paesino del nord-est della Germania si è imbattuto in alcuni gatti abbandonati nel suo cortile, aveva solo buone intenzioni: ha subito voluto aiutarli e ha dato loro da mangiare.

Ma ciò che doveva essere una buona e lodevole azione ha finito per creare un gran disastro nel giro di qualche mese.

Situazione fuori controllo

Infatti l'uomo non aveva pensato al fatto che i gatti sono molto prolifici e si riproducono ad una velocità impressionante. E ora nel suo cortile ce ne sono più di 40. Una vera piaga.

Anche se continua a nutrire regolarmente i mici, ce ne sono molti che non stanno bene. Hanno vermi, raffreddore o gravi problemi agli occhi e l'uomo non è in grado di curarli.

A un certo punto, l'ufficio d'igiene del paesino, Stavenhagen, ha informato l'associazione per la protezione degli animali locale. La presidentessa, Kerstin Lenz, è rimasta inorridita dall'enorme numero di gatti:

«Siamo scioccati dal fatto che non siamo stati informati prima».

Veramente troppi

Anche se l'associazione per la protezione degli animali e l'ufficio veterinario stanno facendo tutto il possibile, anche loro sono sopraffatti dalla situazione. Il vicino rifugio per gatti è già pieno, rimangono solo due posti.

Ora stanno cercando di ottenere il sostegno di altri rifugi limitrofi. Inoltre, i volontari dell'associazione vogliono catturare i gatti adulti e farli sterilizzare o castrare in modo che non continuino a riprodursi.

Secondo loro, questi fatti dimostrano quanto sia importante l'obbligo di sterilizzazione degli animali randagi, perché solo così si può evitare il sovrappopolamento che non porta altro che sofferenza e morte.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare