Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Coppia di allevatori di Bulldog multata per 440.000 euro

cuccioli di Bulldog inglese dog-angry

Un'attività che durava da sei anni.

© Instagram @posherbulls

Decidere di prendere un cucciolo da un allevatore deve essere una decisione ben ponderata e bisogna scegliere bene da chi acquistare il nuovo fedele amico.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il , aggiornato il

Karl e Victoria Shellard allevano Bulldog inglesi nel Galles meridionale dal 2014. 

Nel corso degli anni, hanno venduto centinaia di cuccioli e sono diventati abbastanza noti. Grazie al loro colorato account Instagram, che ha guadagnato oltre 40.000 follower, sono diventati riconosciuti a livello nazionale e internazionale per l'allevamento dei loro cani.

Gli allevatori infrangono le leggi sul benessere degli animali

Tuttavia, quando la casa della coppia è stata perquisita dalle autorità nel 2019, si è scoperto che non avevano mai richiesto una licenza di riproduzione.

Sono stati trovati anche strumenti utilizzati per l'inseminazione artificiale, che hanno portato gli investigatori a scoprire che la coppia aveva ignorato le leggi sul benessere degli animali.

In effetti, hanno costretto i loro cani ad avere cucciolate consecutive - di solito due all'anno - mentre la legge afferma chiaramente che i cani non dovrebbero avere più di una cucciolata ogni 12 mesi.

Inoltre, i Bulldog non possono partorire senza un taglio cesareo, il che significa che hanno bisogno di ulteriore tempo di recupero prima di poter affrontare una nuova gravidanza e sopportare un altro taglio cesareo. 

Dopo aver finalmente richiesto una licenza di allevamento nel febbraio 2021, è stata loro negata a causa di problemi di salute mal gestiti, alloggi inadatti per i cani, mancanza di comprensione delle linee guida e scarse strutture di isolamento per cani non vaccinati.

Una giusta sentenza

In 6 anni, si pensa che la coppia abbia dato alla luce 67 cucciolate di cani e ne abbia ricavato £ 372 000 (oltre 445 000 euro). Alcuni dei loro cuccioli li hanno venduti per ben 24 000 euro.

In tribunale, il giudice David Wynn Morgan ha detto alla coppia:

«Stavate gestendo un allevamento di cuccioli, lo facevate per fare soldi e avete fatto davvero un sacco di soldi. Avreste potuto gestire un'attività estremamente redditizia se foste stati registrati correttamente, ma pagherete il prezzo di questa follia».

La coppia è stata multata di £ 19.000 e condannata a rimborsare £ 372.531 o rischia due anni di prigione.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by PosherBulls (@posherbulls)

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare