Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Cuccioli razziano i sacchi di crocchette. Quanto è brutta la fame!

due cagnolini mangiano crocchette da grandi sacchi dog-wow

Questi cagnolini mangiano come se fosse l'ultima volta che lo fanno...

© Facebook @colitasfelicesjuarez

Anche se questi cuccioli ora vivono in sicurezza, la vita che hanno vissuto da randagi continua a risvegliare prepotentemente il loro istinto di sopravvivenza.

Di Francesca Discepoli

Pubblicato il , aggiornato il

Il Messico è uno dei posti al mondo con il più alto numero di cani randagi. Si stima che in questo Paese mezzo milione di cani e gatti siano abbandonati ogni anno.

E questi poveri animali devono riuscire a sopravvivere nelle condizioni più difficili, cercando un posto dove dormire, dell'acqua da bere e naturalmente del cibo.

I cagnolini protagonisti di questa storia erano così abituati a questo penoso modo di vivere che, anche se al sicuro in un rifugio, si comportavano ancora come se ogni pasto fosse l'ultimo.

Un duro passato

Nell'agosto del 2021, la pagina Facebook del rifugio Colitas Felices della città di Juárez ha pubblicato una storia che spezza il cuore a chiunque ami gli animali.

Nella pubblicazione mostrano una foto di due cagnolini che razziano alcuni sacchi di crocchette.

Purtroppo non si tratta di una marachella divertente, ma di un'abitudine che i due poveri quattro zampe avevano preso durante il tempo passato in strada a soffrire la fame.

Il personale di Colitas Felices racconta che questi due cuccioli, uno nero e l'altro beige, erano arrivati al rifugio pochi giorni prima ed entrambi avevano vissuto la stessa situazione.

Erano stati costretti a cavarsela da soli sin da piccoli, molto probabilmente dal giorno in cui erano venuti al mondo. Ecco perché i due cuccioli nella foto sono alla disperata ricerca di cibo.

Atavico bisogno di cibo

Il responsabile del rifugio racconta che stava preparando i pasti per i cani con le crocchette. Poi si è allontanato dalla stanza in cui c'erano i sacchi aperti di cibo.

Quando è ritornato ha trovato i due cuccioli che ringhiavano e si dibattevano disperatamente tra le crocchette, anche se erano già stati nutriti poco prima.

Secondo quanto detto nella pubblicazione del rifugio, questo atteggiamento è noto come "sindrome del cane randagio" ed è un comportamento che si riscontra spesso nei cani randagi salvati.

Infatti, i cani conservano molte delle abitudini che hanno permesso loro di sopravvivere in strada, anche se non ne hanno più bisogno.

Fortunatamente, ora questi due cagnolini non dovranno più preoccuparsi della mancanza di cibo, ma servirà loro del tempo per poter esserne convinti.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare