Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Riceve una chiamata da incubo dal toelettatore del suo Cockapoo

cucciolo di cockapoo tra le braccia del proprietario dog-sad

Harry ha dovuto essere portato d'urgenza dai veterinari.

© R A Mukerjea / Shutterstock (immagine di repertorio)

Una telefonata inaspettata e sconcertante quella ricevuta dalla proprietaria di un cucciolo di Cockapoo da parte dei toelettatori. Ecco la sua triste storia.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il , aggiornato il

È spesso preoccupante lasciare il tuo cane da solo con qualcun altro, che si tratti di un dog sitter, di un veterinario o anche di un toelettatore.

Ma niente avrebbe potuto preparare questa donna per quello che è successo al suo fedele amico.

Toelettatura fatale

Il cucciolo di Cockapoo di 8 mesi, acquistato nell'ottobre 2020 per £ 2.350 (circa 2800 euro), è stato lavato e poi messo in una "gabbia per l'asciugatura" da toelettatori professionali, il 6 maggio scorso.

Si tratta di una specie di "scatola" che soffia aria calda sul cane per aiutarlo ad asciugarsi più rapidamente ed efficacemente.

Dopo ciò, il cane è svenuto e Lisa, dopo aver ricevuto la terribile chiamata dai toelettatori, lo ha portato subito dai suoi veterinari locali nell'Ayrshire, in Scozia.

Il giorno successivo, il piccolo Harry è stato portato al Vets Now Hospital, a Glasgow, e l'8 maggio è stato soppresso con l'eutanasia.

Colpa dell'asciugatrice?

Devastata, la proprietaria di Harry, Lisa O'Neill, pensa che l'asciugatrice sia ciò che abbia causato la prematura scomparsa di Harry.

In effetti, il quattrozampe ha sofferto di un collasso intestinale poco dopo essere stato messo in questo dispositivo per l'asciugatura rapida del pelo.

Lisa è anche convinta che il suo cucciolo abbia sofferto di alti livelli di stress e colpi di calore, che hanno impedito al suo sangue di coagularsi.

Le indagini approfondiscono il mistero

Tuttavia, l'SSPCA (Società Scozzese per la Prevenzione della Crudeltà verso gli Animali) ha indagato sulla questione e ha scoperto che il colpo di calore non era la causa della morte del cagnolino.

Alla fine, non sapremo mai cosa sia successo al povero Harry, ma la sua storia ha sollevato una questione importante per cercare di capire cosa possa nuocere alla salute dei nostri fedeli amici.

RIP piccolo Harry.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare