Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Famoso educatore cinofilo dice la sua sui requisiti per l'adozione!

Martin Rütter dog-wow

Le parole di Martin Rütter non hanno mezzi termini!

© YouTube @RTL

Per lui è una questione di cuore che anche i cani dei rifugi abbiano una possibilità. Pertanto, tali affermazioni suscitano alcune polemiche.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il , aggiornato il

Martin Rütter è un famoso addestratore cinofilo tedesco, molto attivo nel piccolo schermo e autore di diversi libri inerenti agli aspetti dell'addestramento canino.

Rütter gestisce oltre 100 scuole per cani in franchising autorizzate in Germania
Nei suoi coaching, il focus è sulla comunicazione tra umani e cani.

 

[Anzeige] Leute, heute nochmal etwas zu einem ernsten, aber sehr wichtigen Thema. Mein erster Hund Mina ist noch immer...

Posted by Martin Rütter on Tuesday, October 26, 2021

Cani degli allevamenti o cani dei rifugi?

L'addestratore canino, durante un intervento pubblico, ha tenuto a dire che l'adozione di un cane non deve provenire sempre da un animale preso da un allevatore.

«Può anche essere un cane adottato da un rifugio», è convinto il professionista dei cani. Non tutti gli animali dei canili hanno problemi così gravi rispetto a quelli provenienti da un allevamento.

Di recente, in un video sul suo account Instagram ha inoltre detto ai suoi follower:

«Niente panico, i rifugi per animali sono pieni di adorabili cani e le associazioni per il benessere degli animali troveranno sicuramente un cane per voi».

Avere un cane è possibile solo per i proprietari di case singole?

Nell'occasione, però, il 51enne ha anche svelato cosa lo infastidisce davvero dei requisiti che a volte richiedono gli attivisti per i diritti degli animali.

Rütter è particolarmente contrario quando i volontari dei rifugi per animali esclamano:

«Diamo i cani solo a persone che hanno una casa e un grande giardino».

«Questa è davvero una sciocchezza assoluta!», afferma seccamente l'educatore cinofilo tedesco, spiegando che il giardino è soprattutto un conforto per noi umani, un modo per far uscire velocemente il cane ed evitare che gironzoli in casa.

Da studente, lo stesso Rütter ha vissuto con 2 cani in 12 metri quadri nel dormitorio, senza problemi. In questo senso tenere un cane «anche al 10° piano di un condominio» non è un problema per lui se l'amico a quattro zampe è sufficientemente occupato.

Cosa ne pensi? Diccelo in un commento!
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare