Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

La Polizia fa irruzione in casa: proprietario colpevole di maltrattamento animale

casa in rovina dog-cat-serious

Alan Packenham è stato giudicato colpevole di maltrattamento animale.

© Vladimir Mulder / Shutterstock

Nella casa di Alan Packenham sono stati trovati 37 animali, tra cui 20 gatti, molti dei quali infestati dalle pulci.

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il

Sefton, Inghilterra. Alan Packenham, 39 anni, è stato condannato a una pena detentiva di 16 settimane.

Dopo aver fatto irruzione nella sua casa di Thornton, gli ispettori hanno trovato 23 gatti, quattro cani, tre furetti, due pesci e i cinque serpenti. Ecco la storia tratta dalla BBC

La casa degli orrori

Secondo la RSPCA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals - equivalente della nostra ENPA), gli animali vivevano in condizioni poco igienici e i serpenti erano stati lasciati in stato di totale incuria in camera da letto.

Hanno, inoltre, dichiarato che nella proprietà sembravano esserci «feci e rifiuti su ogni superficie disponibile».

Due gatti sono stati scoperti nel bagno e tre gattini in un cassetto aperto, infestati dalle pulci.

Tutti e cinque gli animali sono stati portati da un veterinario, ma due sono morti dopo pochi minuti dall'arrivo e uno è morto più tardi.

Due dei tre cani (di razza Pastore tedesco), tenuti insieme a un meticcio, erano stati lasciati con la museruola, mentre dei furetti sono stati trovati in una conigliera sporca in una veranda.

Le cure

I gatti e i cani sono stati portati in un centro per animali e in un canile autorizzato della RSPCA, mentre i furetti e un serpente sono stati portati in centri di soccorso specializzati.

Un veterinario, che ha esaminato gli animali, ha concluso che sarebbero stati necessari due operatori a tempo pieno, con l'aiuto di alcuni volontari, per prendersi cura di un numero così elevato di esemplari.

Il suo rapporto stimava anche che il maltrattamento degli animali da parte di Packenham «sarebbe andato avanti da molti mesi o addirittura anni».

Packenham, a cui è stato imposto un divieto di detenzione di animali per 5 anni, si è dichiarato colpevole presso la Liverpool Magistrates Court di quattro capi d'accusa per aver causato inutili sofferenze agli animali e uno per non aver preso provvedimenti per garantire che le esigenze degli animali fossero soddisfatte.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare