Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Pordenone: le guardie dell’Oipa salvano un gatto in una casa degradata

gatto nero molto magro cat-serious

Calimero è stato tratto in salvo dall'Oipa di Pordenone.

© Ufficio stampa Oipa

Le guardie zoofile dell’Oipa di Pordenone hanno effettuato un intervento per salvare un gatto. In casa, anche carcasse di uccelli.

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il

Calimero: è questo il nome del giovane gatto nero con gli occhi verdi che, denutrito e barcollante, è stato salvato dall’Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) lo scorso 9 giugno.

Il povero micio è stato tratto in salvo da una situazione atroce.

La storia di Calimero

Calimero viveva in uno stato di totale abbandono all’interno di una casa dai balconi e dalle finestre serrati. Ma non è tutto.

Le guardie dell’Oipa, una volta fatto irruzione in casa, hanno anche trovato diverse gabbie con all’interno carcasse di uccelli.

La denuncia della padrona

Il gatto è stato sequestrato e la proprietaria denunciata alla Procura della Repubblica di Pordenone per maltrattamento di animali e in particolare «per detenzione incompatibile con la loro natura e produttiva di gravi sofferenze», secondo  l’art. 727 del Codice penale.

La coordinatrice nucleo delle guardie zoofile dell’Oipa di Pordenone e provincia, Maria Laura D’Amore, ha raccontato che al loro arrivo la donna «ha dichiarato che a suo avviso il gattino, di circa un anno, “stava bene” e che viveva in camera con lei».

Ha poi aggiunto, «l’abitazione della signora, fatiscente, sporca, piena di escrementi e uccelli in gabbia morti d’inedia, parla di una situazione di grave disagio, come spesso accade a chi detiene animali in condizioni di abuso e maltrattamento».

Denunciare, denunciare, denunciare!

Per questo motivo tutti noi siamo invitati a denunciare queste situazioni alle autorità competenti che potranno così intervenire nel pieno rispetto della privacy di chi ha effettuato la segnalazione.

A circa dieci giorni dal sequestro, le condizioni fisiche di Calimero sono considerevolemente migliorate. L’esemplare ora si trova presso un affidatario giudiziale dove riceve cibo, amore e tante coccole.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare
Leggi anche