Pubblicità

Golden magrissimo

La sentenza condanna i proprietari dei 23 animali sequestrati nel 2019.

© Ufficio stampa Oipa

Piacenza: condannati i proprietari degli animali sequestrati nel 2019

Di Anna Paola Bellini Redattrice | Traduttrice

Pubblicato il

I 23 animali sequestrati nel 2019 nel piacentino sono stati confiscati e arriva anche la multa per i proprietari.

Nel 2019 erano stati segnalati e già posti sotto sequestro alcuni animali di un allevamento di Valtrebbia, in provincia di Piacenza, trovati denutriti e in cattive condizioni igieniche.

Nel 2021, i 16 cani e i 7 gatti erano stati sequestrati per detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura ai sensi dell’articolo 727 del Codice penale. Ad oggi, ecco la sentenza.

La sentenza

Sul comunicato stampa dell’Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) si legge che:

«il Tribunale di Piacenza ha disposto la confisca per detenzione incompatibile ai sensi dell’articolo 727 del Codice penale dei 16 cani e 7 gatti sequestrati nel maggio del 2021 in un allevamento in Valtrebbia, in provincia di Piacenza, per detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura ai sensi dell’articolo 727 del Codice penale».

Ma non è tutto.

Gli imputati sono stati anche condannati a pagare, oltre alle spese processuali, una multa di 2000 euro, e altri 2000 euro per la costituzione di parte civile a favore di ognuna delle associazioni implicate a processo cioè l’Oipa e la Lndc (Lega nazionale difesa del cane).

Il parere delle associazioni

I legali delle de associazioni implicate a processo Claudia Taccani e Michele Pezone hanno detto di ritenersi soddisfatti della sentenza, anche se hanno messo l’accento sulla necessità di un inasprimento delle pene.

Altri articoli

Cosa ne pensi di questa notizia?

Grazie per il tuo feedback!

Grazie per il tuo feedback!

Lascia un commento
Collegati per commentare
Vuoi condividere questo articolo?