Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Il cane del vicino abbaia continuamente? Potreste essere risarciti

cane che abbaia dog-serious

Il cane del vicino abbaia continuamente, approvato il risarcimento.

© Ralph / Pixabay

Confermato il risarcimento per danni alla salute per un uomo che ha denunciato il costante abbaiare dei cani del suo vicino.

Di Flavia Chianese

Pubblicato il , aggiornato il

La Corte di Cassazione ha previsto un risarcimento economico se il cane del vicino di casa abbaia di notte disturbando il riposo.

In questo caso il cane del vicino abbaiava costantemente dal terrazzo dell’abitazione, così l’uomo ha sporto denuncia contro il proprietario ottenendo un risarcimento ai danni della salute.

La denuncia per danni alla salute

È arrivata pochi giorni fa la conferma dalla Cassazione per il diritto al risarcimento che spetterà al condomino stressato dai «cupi ululati e continui e fastidiosi guaiti specie nelle ore notturne, emessi dai cani dei vicini collocati sul terrazzo dell’abitazione e sul terreno comune del fabbricato».

Così si legge dalla denuncia per danni alla salute sporta dall’uomo contro il suo vicino di casa, riportata da Ilsole24ore.

Cosa dice la legge italiana?

La legge italiana infatti da un lato non vieta di possedere animali domestici all'interno delle proprie abitazioni, ma dall’altro fa ricadere le responsabilità degli eventuali danni del cane sul proprietario, compresi quelli alla salute del vicinato, a seconda del caso.

Il proprietario in questione, condannato in primo e secondo grado, si è appellato alla Corte Suprema.

E il Codice Civile?

L'articolo 2052 del Codice Civile disciplina la materia, e ha come oggetto il "Danno cagionato da animali". La responsabilità è del proprietario del cane o di chi se ne occupa in quel dato momento, il quale è tenuto a rispondere direttamente «dei danni cagionati dall'animale, sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito».

Un altro recente caso in Spagna

Un caso molto simile è accaduto pochi giorni fa in Spagna: il condomino che ha sporto denuncia al proprietario dei cani ha ottenuto un risarcimento di 11.860 euro per la «prolungata esposizione al rumore dei cani che vivevano nella casa del vicino».

Il tutto è stato registrato con microfoni e testimoniato anche dalla moglie del vicino che ha sporto denuncia: la donna è stata ricoverata in ospedale per un mal di testa dovuto alla mancanza di riposo.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare