News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Un cane anziano e quasi cieco ha protetto la sua padroncina di 3 anni

cane-davanti-auto-della-polizia

L'istinto di protezione di Max verso la sua padroncina le ha salvato la vita.

© ​​​​​​​©Twitter ©QIdPolice

L'amore di un cane per il proprio padrone non ha limiti. Soprattutto se si tratta di una bimba smarrita da proteggere. Grazie a Max, la piccola di 3 anni è sana e salva.

Di Grazia Fontana , 15 gen 2020

Una bambina di soli tre anni, persa nel bosco vicino a casa a Warwick, in Australia, è stata vegliata e protetta da Max, il suo vecchio cane. Che ha portato i soccorritori fino da lei.

La vicenda è accaduta nel 2018; duravano da 16 ore le ricerche di Aurora, una bimba di tre anni che si era allontanata da casa per giocare, finendo in un bosco poco vicino. La bambina, però, all'interno del bosco, aveva smarrito la strada per tornare: non vedendola e avendola cercata invano, la famiglia ha chiesto di mobilitare subito una squadra che li aiutasse a ritrovarla.

La ricerca della bambina

Più di cento persone sono state coinvolte nell'operazione di ricerca, durate più di una giornata, 16 ore per la precisione: le foreste australiane sono piene di animali pericolosi, e le paure della famiglia e dei soccorritori crescevano ogni momento di più.

Nessuno, però, immaginava che a vegliare sulla piccola c'era un angelo custode in carne e pelo, che ha avuto un ruolo fondamentale nella vicenda: Max, l'anziano cane della famiglia (ha 17 anni), parzialmente cieco e sordo, era rimasto accanto alla sua padroncina per tutto il tempo, non lasciandola neanche per un momento.

Il ritrovamento grazie al cane

«Sono salita sulla cima di una collina per cercarla e Max, vedendomi, è corso subito verso di me», ha raccontato Leisa Marie Bennett, nonna di Aurora, all'Australian Broadcasting Corp. «mi ha fatto capire che dovevo seguirlo e mi ha portato da lei».

La bimba, al ritrovamento, non era ferita, ma aveva solo dei graffi superficiali: i parenti hanno raccontato che la piccola, dato che la temperatura era scesa parecchio, si era rifugiata cercando riparo sotto una roccia, dov'è poi stata ritrovata grazie al provvidenziale intervento di Max.

Il premio della Polizia a Max

Il cane, per il ruolo che ha avuto in questa vicenda, è stato poi nominato membro onorario dei cani della Polizia. Ma la sua soddisfazione maggiore è stata senz'altro quella di aver salvato la sua amatissima padroncina.