Tutti gli annunci di adozione

Pubblicità

Cane randagio salva un ciclista caduto in montagna

bicicletta-in-montagna dog-happy

Quello che fa questo cane è unico.

© Pixabay

Cade dalla bici in montagna fratturandosi il bacino: un cane compare all'improvviso e, tenendolo caldo con il suo corpo, lo salva dall'ipotermia. La storia a lieto fine arriva dalla Romania.

Di Grazia Fontana , 3 mar 2020

La storia risale al 2018. Avrebbe dovuto essere un'escursione come tante altre quella di Marin che, in sella alla sua mountain bike, voleva affrontare le salite e le discese dei percorsi sul monte Semenic in Romania.

Dopo una trentina di chilometri già percorsi, però, Marin è scivolato e, cadendo, si è fratturato il bacino. Un dolore lancinante, il suo, che gli impediva di muoversi mentre, sulla montagna, iniziavano a calare le tenebre e a scendere le temperature.

L'arrivo inatteso del cane eroe

Tra dolore, freddo e buio per Marin - rannicchiato per terra in attesa dell'arrivo dell'ambulanza - la situazione poteva complicarsi notevolmente quando, all'improvviso, ha notato una presenza nelle vicinanze: un cane.

«Gli ho detto di avvicinarsi - racconta Marin, secondo quanto riporta LaZampa.it - e gli ho anche trovato un nome: Squares. Lui si è fermato a guardarmi a qualche metro di distanza e, quando ha capito che non me ne sarei andato, si è avvicinato e si è seduto vicino a me sopra la coperta».

Una vicinanza, quella con il quattro zampe, davvero provvidenziale perché, oltre a migliorare l'umore, ha anche permesso al ciclista (ricoverato poi con un principio di ipotermia) di tenere un po' più alta la sua temperatura corporea.

La corsa dietro l'ambulanza e il lieto fine

All'arrivo dei soccorsi, quindi, Marin è stato subito caricato sulla barella ma il suo nuovo amico non aveva certo intenzione di lasciarlo solo.

Dopo aver provato a salire sull'ambulanza rannicchiandosi in un angolo, infatti, Squares ha rincorso l'ambulanza per buona parte della strada.

Colpiti dalla fedeltà e dalla devozione del cane, quindi, i volontari dell'ambulanza hanno raccontato l'intera storia attraverso le loro pagine social e anche per Squares è arrivato il lieto fine.

«È stato un eroe - ha raccontato la responsabile del centro che l'ha salvato dalla vita randagia - e il suo atto di affetto nei confronti degli umani non poteva essere trascurato. Quando abbiamo saputo la sua storia abbiamo subito pensato che meritava qualcosa in più che essere abbandonato tra i boschi».

Detto, fatto. Il cane - dopo varie ricerche - è stato trovato e portato in salvo nel centro a valle dove è stato adottato dal vicepresidente del consiglio comunale della zona.