News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Donna si rifiuta di dire addio al suo cane e prende un'altra decisione

Una donna non ha accettato la morte del suo cane.

© Pixabay (immagine illustrativa)

Una donna del Kentucky (Stati Uniti), non riuscendo a sopportare il dolore dopo la morte improvvisa del suo cane, ha preso una decisione non accettata da tutti.

Di Antonello Ciccarello , 13 apr 2020

Il dolore per la morte di un cane può essere straziante e spesso non scompare mai via del tutto.

Alcuni, per sopperire a questo cercano di far ricorso a metodi alternativi, come clonare il cane.

Questo è quanto accaduto nel novembre 2018 a Katie Ryser la quale, non potendo sopportare la morte del proprio cucciolo Hazel, ha deciso di far clonare il cane.

Secondo quanto riportato dalla stessa Ryser al sito WAWE, Hazel era entrato nella sua vita quando era ancora un cucciolo di 5 mesi. Il suo cagnolino era diventato presto molto più di un cane, ma un amico fidato.

All’età di 7 anni, Hazel è stato investito accidentalmente da un SUV e questo ha provocato nella donna un dolore incolmabile per la perdita dell’amico.

La decisione di far clonare il cane

Pochi giorni prima della morte di Hazel, Katie aveva letto un articolo riguardante la clonazione dei cani.

Ricordandosi di ciò, subito dopo il tragico evento, la donna ha quindi contattato una società per chiedere di poter clonare il cane.

Un veterinario ha quindi raccolto le cellule della pelle di Hazel, conservate a -38 gradi con il ghiaccio secco e spedite poi alla società in questione. Quest'ultima ha poi fatto il resto per clonare il cane.

Dopo qualche tempo è nata Azalea, il clone di Hazel. Come dichiarato dalla stessa Katie, la somiglianza tra Hazel e Azalea non è soltanto fisica, ma straordinariamente anche nei comportamenti.

Clonare il cane: c’è chi dice sì (e chi dice no)

Quello della clonazione degli animali di compagnia è un argomento abbastanza controverso. I cani clonati ogni anno sono tantissimi e molti si oppongono a questa pratica (tra cui molti animalisti).

Se da un lato clonare un cane significa alleviare il dolore di una persona che non vuole dire addio ad un caro amico, dall’altra parte tutto ciò potrebbe causare problemi alla salute dell’animale.

Un altro problema è di tipo demografico. Con la clonazione nasceranno sempre più cani su misura, mentre i tanti cani presenti nei canili potrebbero rimanere a lungo senza una casa in cui trovare l’amore di cui hanno bisogno.

La clonazione diventerà una pratica sempre più usata in futuro? Molti sperano di sì, altri meno.