News :
wamiz-v3_1

Pubblicità

A Firenze c'è un centro accoglienza che ospita anche i cani

Cane clochard che chiede l'elemosina per strada
© Pixabay

A Firenze c'è un centro di accoglienza per senzatetto che permette l'ingresso anche ai loro cani. Un'iniziativa bellissima soprattutto nei mesi più freddi.

Di Nina Segatori Pubblicato il 20 dic 2018

La vita è durissima per chi non ha né una casa, né un lavoro e si ritrova a vivere per strada. Soprattutto nei mesi invernali, dove le temperature rigide a volte causano anche dei morti. Sono tanti i centri accoglienza in Italia che aiutano i senzatetto e gli offrono un posto dove dormire e rifocillarsi, ma quello di Firenze, quello di via Slataper, fa qualcosa in più.

Il centro di accoglienza Slataper

Lo Slapter di Firenze ogni anno aiuta tantissime persone in difficoltà, che non hanno neppure un posto dove dormire, ma nel 2017 per la prima volta ha aperto le porte anche ai loro cani. Tanti senzatetto, infatti, spesso non accettano di essere accolti perché la maggior parte dei centri non permette l'ingresso ai cani e pur di non lasciarli soli preferiscono rifiutare e rimanere in strada. Ecco perché l'iniziativa dello Slataper è stato un successo.

Le regole

Ovviamente per permettere una convivenza civile e adatta a tutti, i cani per essere accolti devono avere alcuni requisiti, primo fra tutti il microchip. Inoltre devono essere vaccinati ed obbedienti, in modo che nessuno rischi di venire aggredito. «Le regole sono essenziali per consentire una convivenza civile e rispettosa degli spazi altrui - ha spiegato direttore del centro di via Slataper, Andrea Ricotti - Solo così possiamo aiutare le persone che vivono nel centro a costruire tra loro relazioni serene». Un'iniziativa lodevole che aiuterà non solo molte persone, ma anche tanti cani.