Instagram

Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

Un uomo anziano e il suo cane: la storia che vi toccherà il cuore

uomo anziano dog-sad

Un uomo anziano ha dovuto superare un grave lutto.

© Facebook @The Northern Advocate

Un uomo di 96 anni ha perso il suo fedele cane dopo la morte della moglie. Ecco la storia che saprà farvi commuovere.

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il 10/07/20, 13:35

Jim Morgan è un ultra novantenne che, in poco tempo, ha dovuto affrontare due grandi perdite: quella della moglie prima e quella del suo fedele cane poi.

A causa di un incidente, infatti, Sandy, il cane in questione, ha subito delle gravi ferite dalle quali non è riuscito a riprendersi. Vi raccontiamo oggi questa toccante storia.

Jim e Sandy: la storia di una vita

Jim è un anziano signore di Northland (Nuova Zelanda) che, purtroppo, nel 2018 ha perduto la sua compagna con cui ha condiviso la vita.

Questo straziante dolore è riuscito ad essere confortato dalla sua migliore amica Sandy: una cagnolina meticcia affettuosa e coccolona.

Jim e Sandy trascorrevano le loro giornate insieme, facendosi compagnia l’un l’altro e rendendosi reciprocamente la vita migliore.

La morte di Sandy

Un giorno, però, l’idillio creato tra i due si è spezzato. Sandy è stata brutalmente attaccata da un gruppo di cani.

Cynthia Moran, vicina di casa di Jim, ha assistito all’aggressione e racconta di aver sentito dei forti rumori e, guardando fuori dalla finestra, si è accorta che Sandy era distesa per terra circondata da cani non legati al guinzaglio del padrone.

La povera cagnolina è rimasta gravemente ferita ad una delle zampe posteriori. Jim l’ha immediatamente portata in clinica ed è rimasto fiducioso, nonostante gli avessero detto che avrebbero dovuto amputarle la zampa.

Purtroppo, però, la situazione è risultata più complicata del previsto e Sandy non ha retto, morendo ad una settimana dall’incidente.

Questa triste storia ci insegna l'importanza dell'utilizzo del guinzaglio. Se il padrone dei cani che hanno attaccato Sandy, avesse tenuto i suoi cani legati, forse a quest'ora Jim non sarebbe così solo.

 

''I'm lost without him. Sandy has been my cobber since my wife died in 2011. He was very intelligent — he knew what I was going to do before I did it,'' Morgan said.

Posted by The Northern Advocate on Wednesday, December 19, 2018