News :
Wamiz Logo

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

In Iran è vietato portare a passeggio il cane

cane-al-guinzaglio-per-strada
© Pixabay

Una legge durissima vieta ai cittadini di Teheran, in Iran, di uscire di casa con il proprio cane. La motivazione? Mettono ansia ai cittadini.

Di Nina Segatori , 4 feb 2019

Spesso chi non ha un cane non sa che è un animale docile e obbediente, che attacca solo se minacciato e che se ben educato non può in nessun modo provocare danni. In Iran questo, però, non basta, così a Teheran è stata istituita una legge assurda e molto restrittiva nei confronti dei proprietari di cani.

La legge durissima

La legge vieta di uscire con il proprio cane, portarlo al parco o semplicemente a passeggio. L’animale non può lasciare le mura domestiche, neppure se tenuto al guinzaglio, in braccio o addirittura nel trasportino. Non importa quanto sia educato, docile, addestrato, niente permette loro di poter fare un giro fuori da casa. Neppure in macchina.

Ad annunciare l’introduzione di queste regole durissime è stato il capo della polizia di Teheran, Hossein Rahimi: «Abbiamo ricevuto il permesso dall'ufficio del procuratore e prenderemo provvedimenti contro i cani che camminano in spazi pubblici. Divieto anche di guidare con cani in auto e, se ciò viene osservato, verranno intraprese serie azioni di polizia contro i proprietari dei veicoli in questione»

Le motivazioni

Lo stesso Rahimi spiega anche le motivazioni alla base di questi divieti così estremi, che in ogni caso non sarebbero accettabili in qualunque altra società civile: secondo loro i cani «creano paura e ansia» tra i cittadini che non ne possiedono uno. Sono considerati sporchi e «un simbolo della politica filo-occidentale della monarchia estromessa».

Non è la prima volta che il governo iraniano prova a rendere la vita impossibile ai proprietari di cani. Sin dai tempi della Rivoluzione Islamica è stata fatta guerra al migliore amico dell’uomo, ordinandone la confisca a chi ne possedeva uno. Inoltre dal 2010 è stata vietata qualunque pubblicità in cui compare un cane e fortunatamente non è passata in Parlamento la proposta di sopprimere completamente tutti i cani del Paese, sia domestici che randagi.

Leggi anche