News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Sale il numero dei cani utilizzati per la sperimentazione

Cane dietro le sbarre © Pixabay

Un dato allarmante indica l’aumento del numero dei cani utilizzati per la sperimentazione, insieme a molte altre specie animali.

Di Nina Segatori, 5 feb 2019

La medicina non è una scienza esatta e spesso per arrivare a capire come curare determinati mali, o semplicemente come reagisce il corpo ad alcune sostanze, vengono fatti degli esperimenti sugli animali. I dati sono allarmanti: nonostante sia calato il numero delle cavie viventi a tali scopi (da 611.707 nel 2016 a 580.073 oggi) è in forte aumento quello dei cani che vengono sottoposti a sperimentazioni di ogni genere.

Cani e sperimentazione

I cani, ma anche tante altre specie animali come scimmie, topi, macachi, conigli, furetti, maiali e pesci, vengono ancora oggi utilizzati come test per diversi motivi. Primo fra tutti per studiare determinate malattie e trovarne la cura, ma spesso vengono usati a scopo prettamente didattico. La cosa peggiore, poi, è che nella maggior parte dei casi si tratta di procedure dolorose, a cui vengono sottoposti almeno il 46% degli esemplari. Un numero spropositato, considerando anche che, per quanto riguarda i cani, il loro ricorso per gli esperimenti ha regole molto rigide e restrittive. Per questo i dati sono allarmanti e testimoniano la mancanza di un sistema che controlli e regolamenti tali procedure, incentivando tecniche alternative come richiederebbe la legge nazionale.

L’appello della Lav

La Lav - Lega antivivisezione - ha per questo lanciato un appello all ministro della Salute, Giulia Grillo, «affinché assuma l’impegno di invertire questo trend, attraverso un concreto sostegno a favore dei metodi di ricerca che non richiedono l’impiego di animali, favorendo la nostra competitività sul piano scientifico internazionale e archiviando un metodo di ricerca, quello su animali, che non è mai stato validato scientificamente». Sperando che tutto ciò non rimanga inascoltato e si smetta di utilizzare gli animali come cavie.