News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

Un uomo si risveglia dal coma grazie al suo cane

Uomo sdraiato sul prato col suo cane
© Facebook @Andy Szasz

Grazie all’abbaio del suo cane, un uomo si è risvegliato dal coma, molto prima di quanto i medici avessero previsto.

Di Nina Segatori, 13 feb 2019

Ogni giorno una nuova storia testimonia quanto sia giusto considerare il cane come il migliore amico dell’uomo. Tra salvataggi, dimostrazioni inaspettate di amore e fedeltà e adozioni Fido si dimostra sempre uno degli animali più amorevoli e affezionati all’essere umano. Può ben dirlo Andy Szasz che grazie al suo amico a 4 zampe si è risvegliato dal coma

La storia di Andy

Nel 2016 Andy Szasz era stato ricoverato in terapia intensiva a causa di una polmonite contratta durante il periodo in cui faceva chemioterapia per debellare il cancro all’intestino. Le difese immunitarie basse lo avevano reso preda facile per la malattia polmonare che in breve tempo lo aveva mandato in coma. Accanto a lui la sua famiglia che non lo lasciava mai solo mentre era ricoverato al Southampton General Hospital, ma mancava comunque qualcuno a lui molto caro: Teddy, il suo Schnauzer nero di cinque anni.

Il miracolo di Teddy

La direzione dell’ospedale ha così deciso di permettere al cane di entrare e far visita al suo padrone in coma. Non appena Teddy ha cominciato ad abbaiare, Andy ha aperto gli occhi, molto prima di quanto i medici avessero previsto nella loro diagnosi di guarigione e ripresa. «Ted è un cane straordinario sotto molti aspetti. È intelligente, amorevole, leale, divertente e un piccolo personaggio. Mi ha davvero rubato il cuore quando ci siamo incontrati la prima volta. Dico sempre alle persone che io ho salvato Ted e Ted ha salvato me. Abbiamo certamente un legame speciale», ha raccontato l’uomo al sito Metro.co.uk.

Nessuno quindi ha più impedito al cagnolone di continuare a visitare il suo adorato umano nei giorni successivi fino a quello di dimissione. Non solo, si è anche guadagnato il titolo di cane da terapia per portare un po’ di gioia anche agli altri ammalati in tutti gli ospedali e le case di cura del Regno Unito.

 
Posted by Andy Szasz on Sunday, September 17, 2017