I pet fanno bene davvero? Rispondi!

Pubblicità

Milano: cani e gatti potranno essere sepolti coi loro proprietari

Cane al cimitero dog-cat-wow

La legge del 2019 entra in atto.

© Wild_Strawberries / Shutterstock

Nel 2019 in Lombardia la proposta di legge presentata dalla Commissione Sanità è stata accettata. Adesso è realtà: si può essere sepolti con i propri pets!

Di Nina Segatori

Pubblicato il 20/02/19, 11:21, aggiornato il 22/07/21, 15:31

[Aggiornato il 21/07/2021 alle 10.17] È ufficiale: il comune di Milano ha modificato le regole per i servizi cimiteriali inserendo la legge regionale approvata nel 2019 per permettere a cani e gatti di riposare in pace accanto ai loro amati umani.

Il presidente della Commissione Sanità, Emanuele Monti, ha spiegato il perché di questo ritardo:

«La legge regionale è stata impugnata dal governo per cavilli burocratici e dopo c’è stata l’emergenza Covid che ha bloccato tutto per un anno. [...] Nonostante gli stop and go siamo andati avanti e siamo vicini al traguardo».

La proposta di legge del 2019

L'idea era stata lanciata dalla Commissione Sanità che attraverso una proposta di legge chiedeva la possibilità di poter seppellire il cane o il gatto del defunto insieme a lui.

La norma era in fase di approvazione e il Consiglio Regionale era chiamato a discuterne il 19 febbraio 2019. Così è stato, e nello stesso anno la proposta è stata approvata ed è divenuta una legge a tutti gli effetti grazie ad una votazione che si è conclusa con 41 sì e 29 no.

In base al testo, gli animali d’affezione, «per volontà del defunto o su richiesta degli eredi, possono essere tumulati in teca separata, previa cremazione, nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia».

Cosa dice la legge nello specifico?

A spiegare la legge nei dettagli la relatrice del provvedimento, Simona Tironi, di Forza Italia:

«Da oggi gli animali d’affezione come cani e gatti potranno essere tumulati nello stesso loculo del loro proprietario. Confido nel fatto che altre regioni d’Italia seguano l’esempio della Lombardia, prendendo atto del rapporto speciale che intercorre tra un essere umano e il suo amico a quattro zampe».

Come aiutare Fido a gestire l'assenza del suo umano?

La Lombardia, infatti, è la prima a permettere una cosa del genere. Ci sono però dei limiti: la teca deve essere separata e, al contrario degli esseri umani, non potrà essere esposta la foto dell'animale sulla lapide. In ogni caso è un bel passo avanti.