News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

PubblicitĂ 

Rompe la coda al cane, toelettatore punito grazie ad un video

Cane pastore tedesco da servizio
© Youtube @ WKMG News 6 ClickOrlando

Violenza inaudita da parte di un toelettatore su un cane da servizio. L'uomo è stato arrestato grazie ad un video che riprende il suo atto terribile. 
 

Di Claudia Scarciolla, 19 mar 2019

Ancora un altro caso di violenza sugli animali da parte di professionisti del settore. Un toelettatore è ripreso intento ad esercitare violenza su un cane. Il terribile atto di violenza succede in Florida (USA). Un uomo di nome James Cordell Doughty Suthann è stato colto in flagranza di reato grazie ad un video.

Le autorità indagano ancora sull’accaduto cercando di fare giustizia per questo cane maltrattato. Fortunatamente la Florida è uno dei tanti stati americani in cui l’abuso sugli animali viene perseguito per legge. Tant’è che l’uomo è stato arrestato ed ora è sotto processo. Tuttavia, a detta dello sceriffo che si è dovuto occupare del caso, anch'esso sotto shock, non è stata potuta applicare una cauzione superiore ai 2.000 dollari per il fatto. 

Una violenza inaudita

Si sa, gli animali possono essere testardi e non rispondere ai comandi che gli si vengono dati nell'immediatezza in cui vengono formulati. Non per questo però si è giustificati dal fargli del male. L’educazione canina, infatti, serve proprio a migliorare la comunicazione tra proprietario e animale. Tuttavia, James non ha avuto scrupoli.

Quando ha visto che il cane non faceva ciò che gli chiedeva l’ha sollevato da terra tenendolo per la coda, a quanto pare con così tanta violenza, da strappargliela. E, come se il dolore già provocatogli non bastasse, James ha continuato ad infierire sul povero cane dandogli uno strumento sulla testa.

L’animale, di nome TT è un pastore tedesco da servizio che accompagna un veterano affetto da disturbo post traumatico da stress, molto provato per l’accaduto. In calce il video dell’accaduto riportato da una televisione locale, non adatto ai più sensibili e deboli di cuore.

Le leggi punitive in Italia

Abusi, violenza e maltrattamenti non possono essere puniti solo quando si tratta di atti compiuti tra esseri umani. Anche gli animali hanno sentimenti ed emozioni e privi di linguaggio verbale, per loro è difficile denunciare quando qualcosa non va.

Se in USA le leggi non sono ancora totalmente chiare e presenti in tutti gli stati, in Italia le cosa vanno diversamente e bisogna dire grazie agli artt. 544 ter e 727 del codice penale che sanciscono il maltrattamento di animali come un reato, punibile con reclusione e ammenda. L’articolo 638 c.p.,invece, prevede pene per l’uccisione o il danneggiamento di animale altrui (vista la moda per alcuni, di punire in modo esemplare i vicini di casa uccidendo gli animali domestici).

Vi ricordiamo che il video non è adatto a persone sensibili e deboli di cuore.