Come insegnare al bambino a non aver paura dei cani?

paura dei cani
Come aiutare il tuo bambino a non aver paura dei cani? Scopriamolo insieme. © Pixabay

I bambini adorano gli animali ma quelli più timidi spesso hanno una profonda paura dei cani. Insegna al tuo bimbo che i cani sono esseri docili e meravigliosi e che, se presi con le giuste maniere, possono diventare i migliori amici dell’uomo!

- Annuncio Pubblicitario -

La paura dei cani e di altri animali colpisce tantissime persone, sia adulti che bambini. L’apprendimento e l’educazione alla convivenza con un animale da compagnia già in tenera età può servire al bambino che ha paura a superare questo grosso ostacolo e far in modo che con il cane, si crei un rapporto speciale d’amicizia.

La paura dei cani in psicologia

La paura innata e irrazionale canalizzata verso un oggetto o un animale è un’espressione inconscia del nostro Io più profondo. Come la maggior parte delle fobie anche quella dei cani (cinofobia) è derivata da uno stato d’ansia psicologico non ancora risolto. Spesso, la paura è associata ad un evento traumatico in cui i cani, ad esempio, sono stati i protagonisti e di cui si continua ad aver paura nonostante si sia cresciuti.

La psicoterapia è la disciplina che si occupa di studiare le sintomatologie derivanti dalla fobia: come il battito cardiaco aumentato, sudorazione e tremori tra le manifestazioni principali. Questi sintomi possono presentarsi in presenza dell’oggetto di cui si ha paura o in casi estremi essere provocata dalla rappresentazione figurata di ciò di cui si ha paura.

Senza approfondire sulle metodologie utilizzate dagli psicoterapeuti per far superare queste fobie – in modo particolare quando diventano molto presenti nella vita di un soggetto – nei bambini la paura dei cani può essere evitata insegnando loro a conoscere il cane con un approccio-guida che parte proprio dai genitori.

Perché i bambini hanno paura dei cani?

La paura dei cani nei bambini ha diverse cause e ragioni di esistere. Vi sono bambini terrorizzati dai cani nonostante la loro tenera età. Sotto i 4 anni, infatti, a meno che non vi sia stato un episodio chiave che abbia scaturito questa paura nei confronti del miglior amico dell’uomo (ad esempio, se gli è saltato addosso o se il cane ha morso il bambino o ha tentato di farlo), la paura dei cani può anche derivare dal fatto che questi abbaiano, pur non essendo particolarmente aggressivi, ma spaventati a loro volta.

- Annuncio Pubblicitario -

La paura del cane nel bambino non è innata. Probabilmente il bambino subisce una certa suggestione e influenza da parte dei genitori, i quali trasmetteno, in modo incoscio, le loro emozioni a riguardo. Il bambino si fida ciecamente del genitore e osservando situazioni di disagio in presenza di un cane, ad esempio, le riflette su di sé.

Come smettere di aver paura dei cani, dunque? Da adulti è bene essere consapevoli che è dalle nostre paure e dai nostri approcci poco fiduciosi che si creano, nel bambino, irrazionalmente, paure non necessarie e non sane per il suo sviluppo psicologico.

Il rapporto che si crea tra cane e bambino ha, infatti, una valenza che va ben oltre il semplice relazionarsi con un animale, con la natura e risulta, spesso, la chiave di volta per un’educazione che tende ad una migliore socializzazione con gli altri, al raggiungimento di una migliore autostima e fiducia in sé, al rispetto e alla responsabilità di curare l’altro e all’amore verso chi è diverso e indifeso.

Come togliere la paura dei cani ai bambini

Premettendo che spesso il fai da te può risultare controproducente per alcune situazioni specifiche, in particolare quando è presente una vera e propria fobia, è possibile provare a rendere meno difficile l’avvicinamento del proprio bambino con un cane. In che modo?

Per prima cosa bisogna interrogarsi se si è pronti e se si desidera che ciò avvenga. La positività del genitore e la convinzione che avvicinando il proprio figlio al cane possa essere importante e vantaggioso per il suo futuro è alla base della buona riuscita di questo primo metodo.

- Annuncio Pubblicitario -

Vien da sé che se si vuole aiutare il bambino a smettere di aver paura del cane, è bene scegliere un esemplare che sia docile e mansueto, evitando così che l’esuberanza del cane e i suoi gesti di festa e gioia siano mal interpretati dal bambino e dunque rinforzino, in negativo, l’esperienza.

Se il bambino è restio ad avvicinarsi e ad accarezzare il cane nonostante le esortazioni che gli vengono fatte, non bisogna forzarlo più di tanto, ma risulta affermare in positivo le sue volontà di non accarezzare il cane o di non volersi avvicinare. Meglio proporsi e farlo al posto suo per dimostrare che non gli succederà nulla e che è tutto ok.

Un solo incontro con il cane potrebbe non risultare sufficiente, in quanto ogni bambino ha i suoi tempi e deve sentirsi sicuro e fiducioso per compiere questo gesto. Il tempo gioca un ruolo fondamentale sul rapporto futuro che avrà con i cani. Non è detto che facendo in questo modo i due diventino migliori amici, ma si spera che l’atteggiamento del bambino nei confronti dei cani cambi e non si trasformi in una fobia ben più profonda.

Ai bambini si insegna ad essere degli adulti migliori. Anche smettere di aver paura dei cani può essere appreso e smorzato già in tenera età. Così si prova a fare in modo che, in una società in cui si tende a lasciare sempre più spazio agli amici a quattro zampe, il contatto con loro non risulti disfunzionale.

Leggi anche: Cani e bambini: una relazione speciale

Essere una gattara per me è un onore. Non so ormai più quanti gatti ho cresciuto e quanti ancora ne crescerò! Al momento ho Mimì e GouGou che mi rallegrano le giornate tra fusa e miagolii! Non potrei immaginarmi una vita senza un gatto! Il mio motto è: "diffida da chi non ama i gatti"!