Gli standard per le razze di cani

standard di razza
Conoscere gli standard per le razze di cani è fondamentale per allevamenti e gare. © Pixabay

La Fédération cynologique internationale (FCI) ha stilato una lista composta da ben 339 razze di cani ognuna delle quali ha delle caratteristiche ben definite e precise: scopri come si entra in questo elenco!

- Annuncio Pubblicitario -

Quando si parla di “cane di razza”, bisogna tener conto di alcune caratteristiche, non solo fisiche, ma anche comportamentali. Per distinguere le varia razze, bisogna far riferimento ad alcuni criteri, che sono quelli stabiliti per le mostre canine o anche per gli allevamenti. Questi canoni definiscono quindi quale siano gli standard di razza dei cani.

Quali sono gli standard di razza di cani

La descrizione dell’aspetto del cane si basa sulla forma della testa, della mascella, del muso, delle orecchie e la conformazione dei denti. Tra le altre caratteristiche, sono valutate anche la coda, il pelo, il colore del mantello e degli occhi, ma anche la taglia del cane, il corpo, gli arti (anteriori e posteriori), il portamento e l’andatura dell’animale.

Naturalmente, lo standard di razza tiene conto anche dei difetti che potrebbero escludere il cane dalle competizioni di bellezza o prove di lavoro. Tutto ciò riguarda le caratteristiche fisiche, peso, altezza o andatura non conformi allo standard. A seconda della tipologia delle gare, alcuni difetti presenti nei cani di razza, possono non essere presi in considerazione.

Gruppi delle razze canine secondo lo standard FCI

I cani di tutte le razze (meticci esclusi), sono stati catalogati dalla FCI e suddivisi in dieci diversi gruppi, a seconda delle loro caratteristiche.

Gruppo 1 – 42 razze

  • Cani da pastore
  • Bovari

Al primo gruppo appartengono i Cani da pastore e Bovari (fatta eccezioni per i Bovari svizzeri). Le razze di cani più conosciute del primo gruppo sono il Pastore tedesco, il Pastore maremmano, il Border collie e il cane da Pastore scozzese.

Gruppo 2 – 49 razze

  • Cani di razza Pinscher e Schnauzer
  • Molossoidi
  • Bovari svizzeri
  • Altre razze

I cani di razza del secondo gruppo sono i Bovari svizzeri e i cani di razza Pinscher e Schnauzer e Molossoidi. Celebri esempi di queste razze canine sono il Dobermann, il Pinscher, il San Bernardo, l’Alano, il Rottweiler, il Bulldog e il Grande Bovaro svizzero.

- Annuncio Pubblicitario -

Gruppo 3 – 33 razze

  • Terrier di taglia media e grande
  • Terrier di piccola taglia
  • Bull terrier
  • Terrier da compagnia

Il terzo gruppo è dedicato ai Terrier (taglia media, piccola, gamba lunga, gamba corta e bull terrier). Esponenti di spicco di questa razza di cani sono i Fox terrier, Welsh terrier, Scottish terrier, Jack Russell, Bull terrier inglese e Yorkshire terrier.

Gruppo 4 – 1 razza

  • Bassotti

Il quarto gruppo riguarda soltanto la più famosa tra le razze di cani piccoli, ovvero il Bassotto tedesco.

Gruppo 5 – 43 razze

  • Cani di tipo Spitz (europei, asiatici e affini)
  • Cani di tipo primitivo, primitivo da caccia e con una cresta sul dorso
  • Cani nordici (da caccia, da pastore e da slitta)

Il quinto gruppo è composto dalle razze di cani di tipo Spitz e tipo Primitivo (da slitta, da caccia, da guardia e da pastore). I più conosciuti tra questi tipi di cane sono l’Husky, la razza Laika (siberiana), il cane da Pastore islandese, lo Spitz tedesco il Chow-chow, l’Akita, il Podenco e il Thai ridgeback.

Gruppo 6 – 69 razze

  • Segugi
  • Cani per pista di sangue e affini

Per quanto riguarda il sesto gruppo, i tipi di cani che ne fanno parte sono i segugi e cani per pista di sangue. I più famosi cani di questo gruppo sono il Beagle, il Basset blue de gascogne, il Segugio svizzero, il Foxhound, ma anche il Dalmata.

Gruppo 7 – 36 razze

  • Cani da ferma continentali
  • Cani da ferma britannici

Il settimo gruppo riguarda i cani da ferma. Tra questi spiccano il bracco, il Cane da ferma tedesco, il Pointer inglese e il Setter irlandese.

Gruppo 8 – 22 razze

  • Cani da riporto
  • Cani da cerca
  • Cani da acqua

I cani da riporto, i cani da cerca e cani da acqua sono invece compresi nell’ottavo gruppo. Le razze simbolo di questo gruppo sono i Golden retriever, il Cocker spaniel inglese e il Perro de agua spagnolo.

- Annuncio Pubblicitario -

Gruppo 9 – 25 razze

  • Bichons e affini
  • Barboni
  • Cani belgi di piccola taglia
  • Cani nudi
  • Cani del tibet
  • Chihuahua
  • Spaniel inglesi da compagnia
  • Epagneul Giapponesi e pechinesi
  • Spaniel nani continentali
  • Kromforhlander
  • Molossoidi di piccola taglia

Il nono gruppo è dedicato ai cani da compagnia. Le razze di cani più conosciute sono i Maltese, i Barboncini, i Chihuahua, Pechinesi e il King Charles Spaniel.

Gruppo 10 – 13 razze

  • Levrieri a pelo lungo
  • Levrieri a pelo duro
  • Levrieri a pelo corto

I tipi di cane più famosi del gruppo dei levrieri sono il Levriero afgano, l’Irish wolfhound e il Levriero italiano.

Razze di cani italiane

Razze di cani italiane
Le prime testimonianze del pastore maremmano abruzzese risalgono agli antichi romani. © Pixabay

Le razze italiane di cani, classificate dall’ENCI, sono sedici. Il primo è il Bolognese, appartenente al nono gruppo, alla categoria Bichons e affini. Il secondo è il Bracco italiano (settimo gruppo). A questo seguono la razza di cani Corso (secondo gruppo), il Pastore bergamasco e Pastore maremmano abruzzese (primo gruppo) e il Cirneco dell’Etna (quinto gruppo). Tra le altre razze canine italiane, sono compresi anche il Lagotto romagnolo (ottavo gruppo), il Maltese (nono gruppo) e il Mastino napoletano (secondo gruppo). Altri cani di razza italiana sono il già citato Levriero italiano (decimo gruppo), il Segugio dell’appennino, il Segugio italiano a pelo forte e a pelo raso, il Segugio maremmano (sesto gruppo), lo Spinone italiano (settimo gruppo) e il Volpino italiano (quinto gruppo).

Alternative alla FCI per lo standard di razza: il Kennel Club inglese e USA

Per ogni razza di cani, la stesura dello standard viene affidata all’ente ufficiale a tutela della razza nel paese d’origine. In Italia questo compito è affidato all’ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana). Nel Regno Unito e negli Stati Uniti, però, non vige la stessa normativa della FCI, l’organizzazione di riferimento in materia di cani è il Kennel Club. Fondato nel 1873, questo Club riconosce soltanto 218 razze di cani e sette gruppi: Gundog (da caccia), Hound (segugi), Pastoral (da pastore), Terrier, Toy (da compagnia), Utility (tutte le razze di cani che si differenziano dalle altre per le loro caratteristiche, come i Dalmata, gli Akita e i Bulldog) e i Working (da salvataggio o da guardia, come i San Bernardo o i Boxer).

In questo caso, lo standard per le razze canine è diverso e quindi si ci può imbattere in fraintendimenti, se paragonato con lo standard FCI. La più famosa competizione canina legata al Kennel Klub, si chiama Cruft, è stata fondata nel 1891 e viene organizzata ogni anno a marzo. Per poter partecipare, i cani di razza devono ottenere una qualificazione vincendo le varie gare che si svolgono nel corso dell’anno precedente.

Leggi anche: I cani più belli del mondo (cinematografico): 5 quattrozampe da film.

Cresciuto in un piccolo paesino siciliano, sono stato un amante dei cani (e degli animali in generale) sin dalla più tenera età. Che siano di razza, incroci o “semplici” meticci, questi amici a quattro zampe riescono a cambiarti la vita e renderla migliore giorno dopo giorno.