SYD, l’Amstaff più amato sui social

SYD American Staffordshire Terrier
SYD è un American Staffordshire Terrier amatissimo sui social. © Instagram/theblueamstaff

L’American Staffordshire Terrier è una razza molto particolare e amatissima sui social. Ne è la riprova SYD, l’Amstaff che ha conquistato tutti.

- Annuncio Pubblicitario -

«Chi frequenta assiduamente i social e ama i cani non può non conoscere SYD, un L’American Staffordshire Terrier molto speciale. Se non avete avuto ancora modo di scoprirlo, invece, ve lo presentiamo noi e vi raccontiamo tutto quello che c’è da sapere su un cane di questa razza particolare. A presentarcelo, la sua padroncina Ludovica, che ci ha svelato tanti piccoli segreti.»

Come vi siete conosciuti tu e SYD?

«Ci siamo conosciuti a casa dei suoi genitori, era una piccola palla di pelo con occhi blu. SYD era il più sveglio della cucciolata e da subito ci siamo trovati bene insieme.»

Perché hai scelto proprio un American Staffordshire Terrier?

«Ho deciso di adottare il mio primo Amstaff diversi anni fa, nel 2010. Lei si chiama Jackie, mi sono trovata benissimo con lei, cosi quasi 4 anni dopo ho deciso di portare a casa SYD, un nuovo compagno di giochi e avventure. Ho scelto questa razza perché sono temerari, giocosi e ottimi compagni di viaggio. Inoltre sono ottimi cani da guardia, sia in casa che non.»

- Annuncio Pubblicitario -

Che particolarità ha questa razza?

«L’American Staffordshire Terrier è una razza fantastica, fedele e instancabile. Gli Amstaff sono sempre attenti a ciò che li circonda e pronti ad accompagnare il proprio padrone ovunque. Non temono quasi nulla, SYD ad esempio non ha paura di niente, nemmeno dei fuochi d’artificio o del temporale. Infine sono cani decisamente affettuosi, sia con il nucleo famigliare che con gli amici.»

Che cure richiede?

«SYD è pieno di energia perciò necessita di molta attività fisica e mentale durante il giorno per essere felice. Facciamo quotidianamente tranquille passeggiate unite ad attività di gioco dinamiche. Avendo un tono muscolare molto sviluppato preferisco i mangimi con un’alta percentuale maggiore di proteine.»

Com’è il suo carattere?

«SYD è un cane euforico, molto attento e talvolta testardo. È molto affettuoso e legato a me, se fosse per lui mi seguirebbe costantemente.»

Come è nata l’idea di far conoscere SYD sui social?

«Il suo profilo esiste da molto tempo, inizialmente lo utilizzavo come una bacheca in cui custodire le sue foto. Pian piano la sua pagina IG è cresciuta autonomamente, cosi come la mia passione per le sue foto. Dall’unione di questi due ingredienti e dei miei studi in marketing sono nati @theblueamstaff ed il nostro nuovo negozio @theblueamstaff_paw .

Oggi passiamo molto tempo insieme e amo condividere le nostre avventure tramite le pagine Instagram e Facebook, grazie alle quali abbiamo incontrato molti nuovi amici italiani e non. A tal proposito vi suggerisco di visitare la pagina @italiandogscrew (creata da me, @itan.aussie e @attila_bordercollie ) per permettere a tutti gli italiani di trovarsi e formare una grande community.

- Annuncio Pubblicitario -

Instagram è una grande famiglia dove trovare e dare consigli, spesso mi chiedono informazioni sugli accessori che utilizzo, sulla dieta di SYD o sugli esercizi che pratichiamo. Io stessa seguo alcuni profili che trovo molto formativi, soprattutto inerenti ad accessori a noi utili o all’educazione di cani simili a SYD.»

Cosa rende SYD così amato dai suoi followers?

«La pagina di SYD è una pagina sincera. Noi utilizziamo realmente tutto ciò che si vede in foto, non pubblicizziamo articoli solo per un tornaconto personale. Abbiamo inoltre sviluppato un ottimo rapporto con i nostri followers, che riteniamo compagni di viaggio, non sono solo numeri. Infine essi sono reali (non fake), ciò fa si che la nostra più grande fortuna sia un continuo passaparola.»

Che consigli daresti a chi vuole adottare un cane come SYD?

«Non lo consiglierei come primo cane. Avere un Amstaff non è per tutti, ci vuole tempo, dedizione e costanza, se non addestrato adeguatamente può diventare pericoloso. Consiglio quindi di documentarsi molto bene prima di adottarne uno e di non prenderlo solo perché è bello o “fa figo” come ho sentito dire ad alcuni. A chi lo sceglie suggerisco di focalizzarsi sulla socializzazione durante la crescita, sia con animali che con persone.»

Leggi anche: Vi presentiamo Balto, un cane lupo molto speciale

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.