Scegli il tuo cane con il Test di Campbell

Test di Campbell
Grazie al test di Campbell è possibile scoprire quale potrebbe essere il futuro temperamento di un cane © Pixabay.

Direttamente dalla psicologia arriva il Test di Campbell, un test comportamentale che va a determinare l’indole del tuo cucciolo. In quali condizioni si svolge? Come si sviluppa? A cosa serve? Per conoscere le risposte a queste domande non ti resta che aprire l’articolo e leggerlo!

- Annuncio Pubblicitario -

Per poter comprendere qual è il carattere di un cucciolo, uno dei metodi migliori è quello di effettuare il Test di Campbell. Tra i vari test attitudinali che possono essere utilizzati per studiare il comportamento di un cane, quello di Campbell è decisamente uno dei migliori. Prima di acquistare un cane di razza (in un allevamento certificato ENCI o da un privato) è consigliato valutarne i vari aspetti del carattere, per evitare futuri problemi. Un cucciolo dal temperamento troppo dominante, ad esempio, non è molto adatto per un ambiente in cui vivono bambini, perché potrebbe reagire in modo anche aggressivo alle azioni imprevedibili di questi e morderli. Ecco in cosa consiste il test sulla psicologia canina di Campbell e come analizzarne i risultati.

Cos’è il test di Campbell e come funziona

Il Test di Campbell prende il nome dallo psicologo americano William E. Campbell, noto studioso del comportamento animale. Campbell realizzò questo test comportamentale nel 1975, per scoprire quale fosse il temperamento iniziale di un cucciolo, per il suo futuro rapporto con l’uomo. Questo test attitudinale è di facile realizzazione ed è suddiviso in 5 punti:

  • Attrazione sociale
  • Attitudine a seguire
  • Risposta alla costrizione
  • Dominazione sociale
  • Dominazione al sollevamento

Per ogni prova bisognerà poi annotare i risultati, che possono variare da “Molto dominante” a “Inibito” (vengono anche utilizzate le lettere dalla “A” alla “E”):

  • A o MD (Molto dominante)
  • B o D (Dominante)
  • C o S (Sottomesso)
  • D MS (Molto sottomesso)
  • E o I (Inibito)

A seconda della predominanza di uno o l’altro risultato, si potrà delineare un primo profilo del cucciolo e del possibile temperamento che avrà da adulto.

Test di Campbell
A seconda dei risultati del test, il cucciolo sarà più predisposto al contatto con bambini e anziani © Pixabay.

Come effettuare il test di psicologia canina Campbell

Il test comportamentale di Campbell deve essere eseguito sui cuccioli di razza la cui età va dalle 6 alle 8 settimane di vita. Naturalmente è indicato anche per i cani già adulti, ma i risultati saranno diversi. Il luogo in cui attuare il test deve essere diverso dal solito ambiente in cui vive il cucciolo, in cui non vi è alcuna distrazione (va bene anche in un’area recintata). Il test dura in media 5 minuti per cucciolo.

Attrazione Sociale

Per questa prova, bisognerà lasciare il cucciolo al centro dell’area scelta. Dopo di che bisognerà posizionarsi poco distanti dal cane (fare attenzione a non mettersi vicino alle uscite o cancello del recinto). A questo punto sarà necessario piegarsi sulle ginocchia e richiamare l’attenzione del cucciolo battendo le mani. I risultati possibili sono:

- Annuncio Pubblicitario -
  • Il cane, con la coda alta, si avvicina immediatamente, salta addosso e morde le mani
  • Il cane arriva prontamente, con la coda alta e gratta le mani con le sue zampe
  • Il cane si avvicina subito, tenendo la coda bassa
  • Il cane arriva, dopo aver esitato un po’, con la coda bassa
  • Il cane non arriva

Attitudine a seguire

In questa prova del test Campbell, bisognerà porsi in un punto vicino al cucciolo, poi allontanarsi da lui con passo normale. In questo caso:

  • Il cane segue con la coda alta, si avvicina ai piedi e li morde
  • Il cane segue subito, sempre con la coda alta, e viene tra i piedi
  • Il cane segue, ma questa volta con la coda bassa
  • Il cane è esitante, ma segue con la coda bassa
  • Il cane non segue per niente

Risposta alla costrizione

La risposta alla costrizione serve a capire la tendenza del cane di razza alla dominazione o sottomissione. Bisogna in questo caso rovesciare dolcemente il cucciolo sulla schiena e mantenerlo in questa posizione per circa 30 secondi, tenendo le mani sulla pancia e sul petto dell’animale. Le possibili reazioni potrebbero essere:

  • Il cane si ribella, divincolandosi e mordendo
  • Il cane si ribella, divincolandosi, ma non mordendo
  • Il cane si divincola, ma si calma poco dopo
  • Il cane non si ribellerà, ma anzi leccherà le mani

Dominazione sociale

In questa fase del test di Campbell, bisognerà chinarsi e accarezzare il cucciolo, partendo da sopra la testa, per poi continuare su collo e schiena. Questo mostrerà il suo grado di accettare dominazione sociale. Le possibili reazioni sono:

  • Il cane non accetta le carezze, ma salta addosso e morde le mani
  • Il cane salta addosso e gratta con le sue zampe
  • Il cane si volta e lecca le mani
  • Il cane si mette a pancia all’aria e lecca le mani
  • Il cane si impaurisce e si allontana

Dominazione mediante sollevamento

Per effettuare la dominazione mediante sollevamento, sarà necessario afferrare il cucciolo da sotto la pancia, sollevandolo a circa 20 cm dal suolo per circa 30 secondi. In questo caso:

  • Il cucciolo si ribella, ringhia e poi morde
  • Il cucciolo si ribella, ma non morde
  • Il cucciolo si ribella, ma subito dopo si calma e lecca le mani
  • Il cucciolo si non si ribella, ma lecca le mani

In questo caso il cane non ha il controllo della situazione ed è interessante notare la sua risposta a questo tipo di dominazione.

Risultati del test di Campbell

Se in questo test sulla psicologia canina Campbell sono presenti almeno 2 A (ovvero Molto dominante) e alcune B (Dominante), significa che il cucciolo può essere aggressivo e mordere in alcuni casi. Questo tipo di cane è adatto come cane da guardia, ma è meglio non inserirlo in un contesto con anziani e bambini.

- Annuncio Pubblicitario -

Se invece sono predominanti le B (almeno 3), un cucciolo di questo tipo non sarà adatto ai bambini, ma sarà indicato per concorsi di lavoro, addestramento e competizione. Se invece sono presenti 3 C (Sottomesso) in questo caso, il cane di razza si adatterà bene ad ogni tipo di ambiente, anche in presenza di anziani e bambini.

Nell’ultimo caso, se i risultati mostrano 2 D (Molto sottomesso) e almeno una lettera E (Inibito), il cucciolo sarà un ottimo compagno per i bambini, in quanto ha bisogno costantemente di affetto, di relax e coccole. Solitamente questo tipo di cani non mordono, anche se potrebbero farlo per difesa.

Psicologia canina Campbell
Il test di Campbell è utilizzato anche negli allevamenti, ma solo come “linea guida” © Pixabay.

Nonostante il test di Campbell sia un metodo abbastanza interessante per valutare la psicologia canina, come altri test attitudinali, anche questo non è da considerare un metodo prettamente scientifico, anche perché il carattere del cane potrebbe variare nella crescita a causa di altri fattori esterni (come l’ambiente in cui vivrà e la famiglia con cui verrà in contatto).

Leggi anche: Allevamento cani: tutto quello che devi sapere

Cresciuto in un piccolo paesino siciliano, sono stato un amante dei cani (e degli animali in generale) sin dalla più tenera età. Che siano di razza, incroci o “semplici” meticci, questi amici a quattro zampe riescono a cambiarti la vita e renderla migliore giorno dopo giorno.