Toelettatura cani di razza: 7 schede tecniche

Toelettatura cani di razza
La toelettatura cani varia a seconda della lunghezza, della struttura del pelo del proprio Fido. © Pixabay

La bellezza dei cani di razza va preservata: scopri 7 schede tecniche per la toelettatura dei cani a seconda delle necessità delle diverse razze.

- Annuncio Pubblicitario -

La toelettatura cani, non è uguale per tutte le razze. A seconda del pelo (lungo, corto, riccio, ecc.) bisogna utilizzare degli strumenti idonei, come anche delle tecniche particolari. Le cose cambiano quando la toelettatura riguarda i cani di razza che partecipano a gare regionali, nazionali o internazionali. In quel caso è necessario affidarsi ad un professionista, il quale utilizzerà un’attrezzatura idonea, per rendere il pelo del cane (e non solo) perfetto in vista della competizione. Se si vuole optare per una toelettatura più casalinga, basta fare un po’ di pratica e, naturalmente, utilizzare i prodotti adatti per la cura del cane. Ecco come effettuare la toelettatura dei cani in modo pratico e veloce.

Toelettatura cani a pelo lungo: il Terranova

Se il vostro migliore amico è un Terranova, quando si pensa alla toelettatura in casa, bisogna prendere qualche accortezza. In primis è consigliabile spazzolarlo giornalmente, in modo che tutti i nodi che si possono creare spariscano e sia più facile la parte del bagno e del risciacquo. È infatti necessario che il cane sia completamente asciutto prima di iniziare la toelettatura. Dopo il bagno con un sapone neutro (non aggressivo) e un buon risciacquo, si può passare all’asciugatura, aiutandosi con un soffiatore per cani, da usare contropelo. Il pelo in questo modo verrà volumizzato. Per cominciare a dare la forma preferita al pelo del Terranova, munirsi della necessaria attrezzatura per toelettatura cani, come ad esempio un tagliaunghie per cani e delle forbici curve per rifinire le zampe. Quando si tagliano le unghie, bisogna fare attenzione a non andare troppo in fondo, per evitare la fuoriuscita di sangue.

Per tagliare il pelo, bisogna utilizzare una forbice dritta e una dentellata, cercando di rendere il tutto il più omogeneo possibile. Per il muso e la testa, è necessario usare il pettine contropelo e poi tagliare (con la forbice dentellata) il pelo in eccesso cominciando dalle orecchie. La parte frontale sotto il muso del Terranova deve essere perpendicolare alle zampe. Stessa cosa per la parte posteriore. La parte superiore del manto deve essere regolare, evitando di tagliare troppo al centro, per evitare che si formi una “conca”. Infine, il sottopancia, per i Terranova maschi, può essere più concavo, mentre per i Terranova femmine un po’ più dritto.

Come fare la toelettatura al Bulldog francese

Essendo un cane a pelo corto, il Bulldog francese ha bisogno di meno cure rispetto al Terranova (per quanto riguarda la toelettatura). Naturalmente bisogna spazzolarlo spesso, utilizzando delle spazzole morbide o dei guanti con delle setole morbide per togliere il pelo in eccesso. Come molti altri cani di razza a pelo corto, infatti, il Bulldog francese perde molto più sottopelo dei cani a pelo lungo. Grazie a spazzolate frequenti, il pelo si manterrà lucido e morbido.

- Annuncio Pubblicitario -
Toelettatura cani
La pelle dei Bulldog francesi è delicata, ma bisogna prendersi cura anche di naso e orecchie. © Pixabay

Per quanto riguarda il bagno, invece, può essere effettuato anche una o due volte al mese. Assicurarsi di utilizzare uno shampoo adatto per cani, non aggressivo. Oltre al lavaggio mensile, bisogna pulire periodicamente anche le orecchie e il muso. Il Bulldog francese può soffrire infatti di dermatite atopica e questi trattamenti eviteranno irritazioni e altri problemi legati alla pelle. Infine, non dimenticare dell’igiene orale del cane, lavando i suoi denti regolarmente (con spazzolino o con il proprio dito).

Golden Retriever: consigli per la toelettatura 

Come accade per tutti i cani, il primo passo per la toelettatura di un Golden Retriever è quello del bagno. Ricordarsi sempre di utilizzare uno shampoo adatto e di asciugare per bene il cane, affinché il pelo non rimanga umido. Bisogna quindi utilizzare la giusta attrezzatura per toelettatura cani, come un soffiatore, delle spazzole cardatrici, delle forbici dentellate (doppia e mezza dentata), forbici lisce e, naturalmente, un pettine a denti stretti per togliere il sottopelo in eccesso. La spazzola cardatrice servirà per togliere i nodi e mantenere il pelo del Golden Retriever lucido. Come per il Terranova, bisogna partire dalla testa e dal collo, togliendo il pelo in eccesso, affinché sia tutto ordinato. Aiutarsi con la spazzola per cani, in modo che il taglio risulti liscio e omogeneo.  La stessa cosa deve essere fatta sia sulla parte superiore del manto.

Passando alle zampe, tagliare con estrema cura il pelo in eccesso nella parte inferiore e sui lati, in modo da creare l’effetto “zampa di gatto”. Con la forbice doppia dentata, occuparsi poi del sottocoda, in modo che il cane sia più pulito anche in quella zona. Per quanto riguarda il sottopancia, invece, basterà spuntare i peli “scombinati”, seguendo la linea della pancia.

Cani di razza: toelettatura del Rottweiler

Come il Bulldog Francese, anche il Rottweiler non ha bisogno di particolari cure del pelo. Anche in questo caso saranno sufficienti dei guanti in gomma o una spazzola a denti morbidi. La spazzolatura può essere effettuata circa due volte alla settimana. Fare attenzione alle unghie (da non tagliare troppo in fondo) e alla cura dei denti, per i quali bisogna utilizzare un apposito dentifricio per cani.

- Annuncio Pubblicitario -

Come prendersi cura del Pastore tedesco?

Per eseguire la toelettatura sul Pastore tedesco, bisogna cominciare dal bagno. Il pelo del cane non va tagliato, ma bisogna pulirlo con delle spazzole adatte, per mantenerlo liscio. I punti critici del Pastore tedesco, su cui bisogna concentrarsi di più, saranno le unghie, i denti, le orecchie e gli occhi. Le unghie vanno tagliate con accortezza, per evitare che queste possano sanguinare e fare male al cane. I denti vanno invece lavati regolarmente, con i prodotti adatti, possibilmente consigliati da un veterinario. Nelle orecchie può invece prodursi molto cerume, che deve essere rimosso, anche in questo caso con prodotti specifici, come ad esempio delle gocce per espellere naturalmente il cerume (non improvvisare la rimozione con bastoncini di cotone o altro). Per quanto riguarda la pulizia degli occhi, invece, utilizzare garze sterili imbevute d’acqua tiepida o collirio per cani.

Toelettatura del Border Collie

La prima regola per la toelettatura del Border Collie è quella di evitare (assolutamente) la tosatura. Il pelo necessita comunque di spazzolature regolari, anche se questo generalmente non presenta nodi. Il bagno deve essere fatto una volta ogni due o tre mesi. Il Border Collie può soffrire di otite, quindi ricordarsi di pulire per bene le orecchie (con regolarità). Infine, cosa da fare per tutte le razze di cani, occuparsi anche dell’igiene orale del cane, in modo che non soffra di problemi ai denti o alla mandibola.

Toelettatura cani
Il Border Collie non ha bisogno di cure per il pelo, ma è utile spazzolarli a cadenza regolare. © Pixabay

Beagle: pulizia e toelettatura

Il Beagle è soggetto a frequenti mute, quindi questo significa più spazzolate periodiche del pelo (come molti cani di razza). Quando si fa il bagno al Beagle, assicurarsi di mettere del cotone nelle orecchie, per non fare entrare l’acqua. La pulizia delle orecchie si deve fare invece con delle garze sterili e dell’acqua tiepida. Ricordarsi anche di tagliare le unghie settimanalmente e controllare gli interstizi tra le zampe, soprattutto durante il periodo estivo (per la presenza di pulci o zecche). Come al solito, occuparsi anche della pulizia periodica dei denti del cane, che risulta essere sempre molto importante. Per quanto riguarda il pelo, invece, è possibile utilizzare una spazzola adatta, un cardatore a denti stretti per togliere il sottopelo in eccesso e delle forbici per sfoltire il pelo (non tutto). Gli accorgimenti sul pelo, sono necessari quando si tratta di cani per gare, in caso contrario si può anche evitare.

Leggi anche: Toelettatura per cani: come diventare toelettatore in 3 passi

Cresciuto in un piccolo paesino siciliano, sono stato un amante dei cani (e degli animali in generale) sin dalla più tenera età. Che siano di razza, incroci o “semplici” meticci, questi amici a quattro zampe riescono a cambiarti la vita e renderla migliore giorno dopo giorno.