Tosse cardiaca canina: perché il cane tossisce e non dovresti ignorarlo

tosse cardiaca cane
La tosse cardiaca del cane è un segnale da non sottovalutare. © Pixabay

Il tuo amico a quattro zampe tossisce spesso e volentieri? Non trascurare il tutto, potrebbe trattarsi di tosse cardiaca per il tuo cane! Ecco come intervenire!

- Annuncio Pubblicitario -

La tosse cardiaca del cane è una patologia che non va sottovalutata, soprattutto perché se trascurata porta a conseguenze davvero gravi ed estreme. Quando l’animale tossisce insistentemente e non sembra avere una semplice tracheite, è il caso di agire subito e prevenire ogni tipo di complicazione.

La tosse cardiaca canina è la spia di una malattia più seria, che provoca lo stimolo a tossire solo come sintomo e campanello d’allarme. Per questo non va assolutamente presa sotto gamba. Visitate il veterinario anche solo per un controllo, in modo che possa essere scongiurata qualunque conseguenza inaspettata e soprattutto mortale.

Tosse canina

La tosse canina non sempre indica una patologia grave, anzi il più delle volte è assolutamente innocua e sintomo di una semplice infiammazione alla trachea. Insomma, un banale colpo di freddo, per intenderci.

In altri casi, soprattutto se accompagnata da alterazione della temperatura corporea, può significare una lieve infezione alle vie respiratorie, che si risolve in fretta con una veloce cura antibiotica.

Il discorso si complica nelle situazioni in cui il cane è anziano e presenta altri tipi di patologie, un sistema immunitario non più efficiente al 100% e una risposta lenta alle cure base per la tosse.

- Annuncio Pubblicitario -

C’è da sottolineare e ribadire, però, che la tosse è raramente sinonimo di qualcosa di più grave, soprattutto legato al cuore, quindi è importante mantenere la calma e non cadere in paranoia, auto diagnosticando al vostro cane qualcosa di grave, che in realtà non ha.

Tosse cardiaca del cane

Quando la tosse è il campanello d’allarme di un disturbo al cuore prende il nome di tosse cardiaca del cane. Colpisce l’animale e non accenna a passare neppure con la somministrazione di antinfiammatori usati di solito per calmare la tracheite.

Nel caso di tosse cardiaca, il continuo tossire può indicare un’insufficienza cardiaca. Non è semplice distinguere una normale infiammazione dei bronchi o della gola da una ben più grave situazione, come la tosse cardiaca, quindi è importante ricorrere al consulto del veterinario.

Solo un medico, infatti, potrà determinare la causa del malessere e indicare il da farsi per evitare conseguenze più serie. Mai sottovalutare, quindi, la tosse, di qualunque entità essa sia perché diagnosticare in tempo una patologia nascosta dietro un’apparente tracheite può salvare la vita al nostro cane.

Segnali che indicano la tosse cardiaca

La tosse cardiaca è un ottimo modo per diagnosticare una patologia del cuore in tempo e poter correre ai ripari con una terapia che curi o almeno tenga sotto controllo la malattia. Come distinguere, però, una semplice tosse da quella cardiaca?

- Annuncio Pubblicitario -

In caso di problemi al cuore, la tosse è accompagnata da difficoltà a respirare e fatica nel compiere normali esercizi fisici, come salire e scendere le scale o fare una breve passeggiata.

A volte possono comparire anche svenimenti e uno strano gonfiore addominale che, se seguiti da una lieve colorazione bluastra delle mucose (ad esempio le labbra), possono davvero indicare quasi sicuramente una patologia cardiaca.

Tosse cardiaca nel cane anziano

Se il cane è anziano bisogna assolutamente tenere sotto controllo ogni segnale, soprattutto perché quelli che sono i sintomi tipici che accompagnano la tosse cardiaca, come affaticamento e respiro corto sono molto più frequenti e normali rispetto ad un cane giovane.

I cani adulti sono portati a stancarsi facilmente quindi la tosse è il più evidente segnale di qualcosa che non va ed è importante capire se dipenda dal cuore oppure no. In età avanzata, quindi, meglio non prendere sotto gamba la presenza di una tosse che non passa né con blandi antinfiammatori, né con l’aerosol e provare con gli antibiotici.

Se anche con la cura antibiotica la tosse sparisce ma poi ricompare, allora è il caso di intervenire tempestivamente e capire quale sia la reale causa della tosse, che molto probabilmente potrà dipendere da una malattia cardiaca.

Leggi anche: Bronchite del cane: sintomi e cure

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.