Un anno del cane non corrisponde a sette anni dell’uomo: lo studio

Un anno del cane non corrisponde a sette anni dell'uomo
Lo studio di Science Alert smentisce l’antica credenza: a un anno del cane non corrispondono sette anni dell’uomo. © Pixabay

Lo studio pubblicato su Science Alert smentisce la vecchia regola per calcolare l’età umana del fedele amico a quattrozampe e spiega perché un anno del cane non corrisponde a sette anni dell’uomo.

- Annuncio Pubblicitario -

Come calcolare l’età “umana” del cane? Dimenticando la regola dei 7 anni. Ad assicurarlo è una recente ricerca pubblicata da Science Alert secondo la quale l’antico adagio che dice che ad ogni anno di vita del quattrozampe corrisponderebbero (più o meno precisamente) sette anni di vita degli uomini è, se non del tutto falsa, quantomeno molto imprecisa.

Un cane di un anno è già adolescente

Dimenticata la regola dei sette anni, quindi, occorre esercitarsi con un nuovo calcolo per stabilire l’esatta corrispondenza. Secondo la rivista, infatti, bisognerebbe in primo luogo considerare che nel corso dei primi due anni i cani crescono con maggior rapidità.

Generalmente, infatti, i quattrozampe raggiungono la maturità sessuale all’incirca dopo 12 mesi (e dunque nel corso del primo anno il cucciolo diventa già un adolescente e spegnendo la prima candelina compie, in realtà, il corrispondente dei 14 o 15 anni negli esseri umani) mentre con il secondo anno i cuccioloni diventano giovani adulti (e la loro forza fisica e la loro struttura corrispondono circa a quelle di un 20-24enne umano). Da quel momento in poi, però, il ritmo di crescita si ridimensiona e le corrispondenze tra età canina ed età umana si assottigliano.

- Annuncio Pubblicitario -

L’età umana dei cani dipende dalla razza (e dalla taglia)

Se questa è, però, la regola generale è vero anche che per calcolare l’età umana dei cani è necessario considerare le loro dimensioni e il consiglio è quello di farlo seguendo una tabella ad hoc creata proprio da Science Alert.

In generale, infatti, i cani di piccola taglia (vale a dire quelli al di sotto dei 9,5 kg) invecchiano meno velocemente e se il primo anno d’età corrisponde comunque al 15esimo anno degli umani, a 9 anni i cagnolini di questa stazza hanno 52 anni mentre a 16 anni è come se avessero 80 anni umani.

Quelli di taglia media (fino a 22 kg di peso) diventano invece adulti un po’ più in fretta e a 9 anni si comportano come 56enni su due zampe mentre a 16 hanno una forma fisica simile a quella di un 86enne umano.

- Annuncio Pubblicitario -

E ancora. Quelli di taglia grande (fino a 41 kg) a 9 anni hanno già superato i sessanta (questa ricorrenza, infatti, corrisponde per loro ai 61 anni degli uomini) mentre a 16 anni sono 99enni.

Ma quelli destinati ad un invecchiamento decisamente precoce sono gli appartenenti alla razze cosiddette “giganti” (come Freddy, il cane più alto del mondo) che a 9 anni di vita sono già 71enni e, se arrivassero a compiere 16 anni, avrebbero la prestanza fisica di un umano con alle spalle 123 primavere.

Leggi anche: Tate e Vernon, due cani inseparabili, diventano “scavatori” per amore

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.