Una lista per Jack: realizzare gli ultimi desideri del cane 

Il Parson Russell Terrier, chiamato Jack, è affetto da una malattia in fase terminale. Ecco la storia di come la sua famiglia ha deciso di arricchire gli ultimi momenti della sua vita. 

- Annuncio Pubblicitario -

La perdita di un animale domestico è un momento che nessuno vorrebbe veder arrivare. Così quando la famiglia Miller ha scoperto che Jack, il suo Parson Russell Terrier di 14 anni, è stato colpito da un cancro allo stadio terminale con soli due mesi di vita davanti a sé, ha deciso di fare una lista molto speciale.

La lista di Jack 

Siamo in North Carolina (Stati Uniti) ed è il primo ottobre 2018 quando alla famiglia di Jack viene comunicato che il loro piccolo e fedele cagnolino è stato colpito da un brutto male e purtroppo davanti a lui non resta più molto tempo. I proprietari del cane hanno allora deciso di non perdersi d’animo e hanno creato un elenco di tutte le cose che avrebbero voluto far fare al cane negli ultimi mesi di vita. 

Tra queste ritroviamo un giro in barca, un giro in una macchina della polizia, un picnic in un parco e una giornata alla zoo. Una volta pubblicata su Facebook, la lista ha fatto il giro del web (e del mondo) e tutta la comunità è intervenuta in sostegno di Jack e della sua “lista dei desideri”. 

- Annuncio Pubblicitario -

Jack fa surf!

Quando Kevin Murphy, fondatore di Ocean Cure (associazione che s’impegna nel far sì che anche i disabili possano fare sport) è venuto a conoscenza della storia di Jack, non ha potuto fare a meno di contattare i Miller per offrire a Jack una lezione di surf. 

«Ho adorato trascorrere questa giornata con il dolce Jack e tanti nuovissimi amici!» ha commentato Kevin ringraziando la famiglia Miller e tutti quelli che hanno preso parte a questo giorno speciale per il piccolo Jack.

Un giorno da poliziotto

Tra le tante cose realizzate del piccolo cane (tutte disponibili sulla sua pagina Facebook) c’è stato anche un giorno in polizia. Jack ha trascorso un giorno intero integrando la squadra cinofila della sua città. 

- Annuncio Pubblicitario -

La famiglia Miller è molto contenta del successo della storia del loro fedele amico. I padroni sperano infatti che la storia di Jack aiuti il prossimo a far fronte alla perdita di un animale domestico e soprattutto che faccia loro rendere conto che un cane affetto da una malattia in fase terminale non vuol dire che sia già morto. 

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: Come aiutare il cane a superare la morte di un amico di giochi

Profondamente innamorata dei felini, trascorro il mio tempo a limitare i danni di due fratelli combinaguai dal manto tigrato che hanno sempre voglia di giocare: Enzo e Luisa. Se esiste una vita precedente, io probabilmente sono stata un gatto.