Vermi nei cani: come combattere i parassiti intestinali

Vermi nei cani
Come combattere i vermi nei cani? Ecco quali sono i sintomi che è bene sottoporre presto al veterinario. ©Pixabay

Conosci tutti i rimedi esistenti per combattere i vermi nei cani? In questo articolo ti spieghiamo come distruggere una volta per tutte i parassiti intestinali!

- Annuncio Pubblicitario -

Come combattere i vermi nei cani? Che cosa sono i parassiti intestinali? Le prime cose che vengono in mente quando si parla di parassiti nei cani sono le pulci e le zecche, eppure i parassiti intestinali del cane sono altrettanto comuni e per alcuni versi ben più pericolosi, specialmente quando colpiscono i cani cuccioli.

I parassiti intestinali del cane, noti a tutti come “vermi”, possono essere di diverse specie, visibili nelle feci o impossibili da identificare se non attraverso un’analisi con il microscopio, ma in ogni caso devono essere scoperti, individuati ed annientati per proteggere il nostro amico peloso da ogni rischio mantenendolo in perfetta salute.

Da dove arrivano i vermi nei cani e cosa sono?

Come sempre la prima cosa importante da sapere è con chi si ha a che fare quando si parla di vermi intestinali del cane. Infatti sebbene i tipi di parassiti intestinali siano molti, la loro quantità si riduce parecchio se si considerano i principali tipi di verme del cane, cioè quelli che solitamente possono infestare Fido.

Tra questi i più comuni sono i nematodi – ad esempio gli ascaridi, gli strongili, i tricuridi, gli ancilostomi – e quelli appartenenti al gruppo dei cestodi, come la tenia. La principale differenza tra questi, almeno per quanto concerne la nostra capacità di riconoscerli consiste nella loro forma, anche perché non ci sono differenze dal punto di vista della sintomatologia. I nematodi si presentano con forma cilindrica e, proprio per questo, vengono solitamente chiamati vermi tondi; i cestodi, di forma schiacciata, sono definiti col termine di vermi piatti.

- Annuncio Pubblicitario -

Quanto alla loro provenienza, questa può essere assai varia: i cuccioli, ad esempio, solitamente li assimilano direttamente dalla madre prima della nascita. Per quanto riguarda invece cuccioloni e cani adulti il fatto di essere ghiotti di “cacche”, considerate dai più una vera leccornia, costituisce un fattore di diffusione e contagio veramente forte, perché è proprio attraverso le feci che vengono espulse uova, larve e pezzetti di vermi. Ma anche un’infestazione da pulci può essere veicolo di vermi nel cane e dunque è necessario prestare attenzione anche a questo rischio.

Sintomi dei vermi del cane

Se il nostro amico vomita spesso, ha la diarrea, tende a dimagrire ma la pancia è gonfia in modo innaturale e visibilmente gli procura fastidio, allora il primo controllo da fare è guardare con attenzione che nelle feci non ci siano tracce di vermi. Questa prima analisi non è difficile: basta guardare se nella cacca del cane si trovano dei piccoli vermi rotondi simili a spaghetti, oppure dei pezzettini bianchi che assomigliano a sottili tagliatelle.

Nel primo caso si tratterà assai facilmente di ascaridi, nel secondo di cestodi. La presenza visibile di vermi nelle feci del cane è ovviamente il segnale che è il caso di andare velocemente dal veterinario per far sverminare il cane prima che la situazione si complichi. Ciò non toglie che però, al manifestarsi dei primi sintomi, seppure non si vedono vermi bianchi nelle feci del cane, una visita dal veterinario rappresenti la scelta migliore perché il medico sarà in grado, attraverso un’analisi delle feci, di verificare se negli escrementi sono presenti magari uova o larve dei vermi.

Il mio cane ha i vermi, cosa devo fare?

La risposta a chi si chiede cosa fare se il proprio cane ha i vermi è semplice: bisogna eliminarli! Tanto più quando si tratta di un cucciolo che potrebbe aver ricevuto i vermi dalla sua mamma durante la gestazione attraverso la placenta. Non a caso sverminare i cuccioli, dopo poche settimane dalla nascita, rappresenta una profilassi quasi scontata per qualsiasi allevatore e per chiunque abbia a cura la salute del suo giovane amico.

- Annuncio Pubblicitario -

Ma non diversamente devono essere trattati i vermi nel cane adulto, perché la loro presenza potrebbe addirittura produrre gravi occlusioni intestinali o anemia. Attenzione però a non improvvisarsi medici, perché avere la capacità di vedere dei vermi nella cacca del proprio cane non significa anche saperli riconoscere con esattezza e, dunque, saperli trattare nel modo adeguato. In altre parole non basta andare in farmacia a comperare un vermifugo generico, perché senza sapere qual è il parassita intestinale che assilla il nostro amico a quattro zampe difficilmente riusciremo a debellarlo. A questo, quindi, penserà il veterinario che, dopo aver individuato il nemico parassita dell’amico peloso, saprà indicare con precisione quale farmaco utilizzare tra i molti e specifici antielmintici presenti sul mercato per risolvere il problema dei vermi nel nostro cane.

Leggi anche: 5 cause di perdita di peso nel cane

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.