Migliora la vita dei pet cliccando qui!

Crisi di solitudine

Ciao a tutti ho un grosso problema con il mio cane.. è stato abbandonato nel mio giardino a solo 1 mese di vita... ora ha 5 anni... ha sempre sofferto la mia assenza ma nel corso dei 5 anni avevo trovato la soluzione lasciandolo in compagnia del cane dei miei genitori e successivamente stava con il cane del mio compagno...solo a dicembre io e il mio compagno ci separiamo... quindi lui è il cane vanno via da casa e il mio piccolino si ritrova da solo e sono ricominciate le crisi d'ansia. Le ho già provate tutte seguita anche dalla mia veterinaria comportamentista che mi ha anche prescritto farmaci omeopatici .. ma ad oggi l'unico risultato che ho ottenuto e che ha imparato i miei orari di lavoro e non piange... al di fuori di quelli se avessi un urgenza sarebbe un dramma...

sti pensando di prendere un altro cagnolino... 

Vi è mai capitata in esperienza simile? 
a me si spezza il cuore sentirlo piangere così ma non so più cosa fare

4 risposte
Francesco
Frank84

ciao Saretta,

benvenuta e complimenti per lo username (sono un fan di Stitch!)

Venendo a noi...il problema che ci esponi può sicuramente, ad esclusione di improbabili cause organiche, essere ricondotto a quanto hai raccontato. L'improvvisa mancanza di compagnia può avere effetti destabilizzanti su un cane che trovava le proprie certezze nella compagnia di un simile della sua specie.

Ciò che posso suggerirti, se già hai provato a distrarlo con giochi interattivi, passeggiate, terapie comportamentali e/o farmacologiche, sono due accorgimenti: prova a variare i tuoi orari, con moderazione e quando possibile. Ad esempio potresti uscire per una passeggiata quando solitamente sei in casa, anticipare o ritardare (se puoi, ovviamente) l'ingresso al lavoro ed il rientro oppure giocare con lui quando solitamente riposa. E' vero che i cani (come i gatti) sono routinari e hanno bisogno di stabilità ma in questo specifico caso potrebbe valerne la pena. Ovviamente prova a consultare il tuo vet e l'addestratore in merito.

Infine, quando resta a casa da solo, potresti valutare di lasciarlo per qualche tempo in un kennel adeguato per misure e comfort, oppure in una sola stanza: così facendo dovrebbe soffrire meno la solitudine.

Per tutto il resto siamo qui e fammi sapere come va!

Francesco - Assistente Veterinario

 

Sara
SarettaStitch

Grazie infinite della risposta.. ma.. ahimè... anche questi suggerimenti li ho già provato e non hanno portati a risultati... basta pensare che solo stamattina mi hanno anticipato l'orario di lavoro e lui ha pianto e ululato per due ore...

l'idea di un altro cane sarebbe così malsana? Perché vedo che ultimamente è molto attratto dagli altri cani... maschi o femmine non importa... quindi Ho provato ad avvicinarlo a una cucciola del canile ...che pensavo anche di adottare ma il suo atteggiamento è piuttosto indifferente non l'attacca ma neanche gli va vicino

 

ps:il cane in questione si chiama stitch

Francesco
Frank84

Ciao saretta!

Ahah perfetto il nome Stitch! Bellissima scelta!

Comunque scusami, avevo letto attentamente il tuo post ma poi ho avuto mille cose da fare ed evidentemente non ho completato la risposta!

L'idea di un altro cane è eccellente, altrochè! Anzi, nel tuo caso potrebbe davvero essere la soluzione quindi per me fai benissimo! Per quanto concerne la scelta chiaramente bisogna parlare con gli addetti del canile per capire quale carattere possa adattarsi al meglio e comunque ci vorrà qualche iniziale giorno di adattamento ma sono assolutamente d'accordo con te a approvo al 100%!

Tienici informati su come si evolve e sulla new entry!

Francesco - Assistente Veterinario

Sara
SarettaStitch

Assolutamente si.. aggiornerò strada facendo..... grazie infinite dei consigli

Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare questo messaggio?