Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Love and Monsters: la vera star del film è un Kelpie (Recensione)

dylan-obrian-e-hero dog-wow

Hero è la vera stella del film.

© Instagram @loveandmonstersmovie

Tra avventure, prove di coraggio e grande fedeltà, il giovane Pastore Australiano interpretato da Hero è la vera star del nuovo film d’azione Love and Monsters.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 16/04/21, 13:36

La performance di Dylan O’Brien nelle vesti di Joel ancora una volta sorprende e desta ammirazione.

Tra gli attori del nuovo film fantascientifico distribuito da Netflix, Love and Monsters, uno in particolare spicca per bravura e interpretazione: si tratta di Hero, il cane da Pastore Australiano (Kelpie) nei panni del giovane Boy.

Il legame profondo tra esseri umani e cani

Love & Monsters racconta il viaggio che il protagonista Joel Dawson intraprende sette anni dopo la grande Monsterpocalypse che ha colpito la terra, nell’intento di ritrovare il suo primo amore, Aimée.

Quello che a tutti gli effetti si presenta come un film d’amore e d’avventura nasconde però in realtà una storia ancora più profonda: quella tra Joel ed il suo cane Boy.

Il protagonista, infatti, incontra una serie di personaggi affascinanti lungo la strada, tra cui la giovane, ribelle e impertinente Minnow (Ariana Greenblatt) e la figura protettiva e generosa di Clyde (Michael Rooker).

Eppure, nonostante i coloratissimi personaggi sia umani che mostruosi presenti nel film, il fedele cucciolo di Joel, Boy, ruba completamente la scena.

Non solo salva il suo nuovo proprietario innumerevoli volte nel corso del film, dimostrando intelligenza, coraggio, ingegno, fiuto e determinazione, ma dà prova di grandissima fedeltà non chiedendo nulla in cambio.

Un personaggio quindi indispensabile sia per la salute fisica del suo padrone, ma soprattutto per quella mentale.

Sono infatti l’empatia e la profonda sensibilità del cane a spingere il protagonista a raggiungere il suo obiettivo, dimostrando ancora una volta come l’amore tra animali ed esseri umani sia più forte di qualsiasi catastrofe o pericolo mortale.

Nonostante sia stato concepito prima dell’arrivo della pandemia da coronavirus, questo film offre inoltre molti spunti di riflessione: anche se siamo costretti alla solitudine e al distanziamento sociale, sappiamo che possiamo contare sempre sull’amore e la fedeltà dei nostri animali per rimanere a galla.

Un attore eccelso

Secondo quanto riportato da Dylan O’Brian e da tutta l’equipe cinematografica, lavorare con Hero è stata un’esperienza senza paragoni.

Zelie Bullen, l’addestratrice di Hero, ne è certa, tra Dylan ed il il cane è nata una complicità “incredibilmente intensa”, qualcosa che in tutti i suoi anni di carriera non aveva mai visto.

Il Kelpie inoltre, seppur giovane, ha reso le riprese estremamente semplici e veloci. Si è rivelato molto versatile, agile atletico, intuitivo e intelligente, rendendo il tutto ancora più piacevole per attori e registi. 

Insomma, cosa state aspettando?

Correte a vedere questo piccolo capolavoro fantascientifico e per chi se lo stesse chiedendo ecco un piccolo spoiler: Hero, alla fine del film non muore!