Cirneco Dell'Etna

Altri nomi: Cirneco

Cirneco Dell'Etna
Cirneco Dell'Etna adulto © Shutterstock

Cane da caccia di tipo primitivo impiegato principalmente, almeno originariamente, per la caccia al coniglio selvatico, discende probabilmente dai cani da caccia dell'antico Egitto e pare sia stato introdotto in Sicilia dai fenici. Le testimonianze della sua presenza sull’isola risalgono a molti secoli prima di Cristo: questo cane, infatti, è stato rappresentato su monete, incisioni e mosaici risalenti all’antichità. È tutt’ora considerato il più antico, eclettico e altamente considerato cane da caccia.

Informazioni principali sulla razza Cirneco dell’Etna

Speranza di vita media :

7

19

12

14

Carattere :

Cacciatore

Taglia :

Origine e storia del Cirneco dell’Etna

Si pensa che i suoi progenitori siano gli stessi dei cani tipo Levrieri vale a dire il Cane del Faraone, che gli assomiglia molto, e il Podenco ibicenco. Probabilmente i Levrieri, presenti nel bacino del Mediterraneo fin dalla preistoria, furono importati dai Fenici in tutte le zone dove arrivavano con i loro commerci. Anche la Sicilia faceva parte di questi mercati  e dunque accolse nei suoi confini questo cane il cui aspetto è rimasto poi sostanzialmente immutato attraverso i secoli e fino ai giorni nostri.

Standard della razza secondo la FCI

Gruppo FCI

Gruppo 5 - Cani tipo Spitz e tipo primitivo

Sezione

Sezione 7: Tipo primitivo da caccia

Caratteristiche fisiche del Cirneco dell’Etna

    Dimensioni del Cirneco dell’Etna adulto

    Femmina : Tra 44 e 48 cm

    Maschio : Tra 46 e 50 cm

    Peso

    Femmina : Tra 8 e 11 kg

    Maschio : Tra 10 e 13 kg

    Colore del pelo

    Tipo di pelo

    Colore degli occhi

    Castani

    Descrizione

    Cane primitivo, questa razza proveniente dall’Etna ha una costituzione leggera che ricorda quella del Levriero. Il cranio è piatto, longitudinalmente ovale, il muso appuntito e gli occhi piccoli. Le orecchie, triangolari, sono portate dritte mentre la coda, uniforme su tutta la lunghezza, è tenuta più alta durante l’attività. Le zampe, infine, sono lunghe e forti.

    Bene a sapersi

    Malgrado il  suo aspetto, questo cane non appartiene alla famiglia dei Levrieri anche se, con ogni  probabilità, tra i suoi antenati ci furono esemplari di questa razza. Quando arrivò in Sicilia, però, a causa dell’adattamento alle caratteristiche geografiche della zona, ma anche per la forzata consanguineità degli accoppiamenti successivi, modificò pian piano la sua struttura: la taglia si ridusse così come la lunghezza delle zampe rendendolo fisicamente abbastanza differente dai suoi antenati Levrieri.

    Carattere del Cirneco dell’Etna

    • 66%

      Affettuoso

      Non è particolarmente affettuoso con il padrone, ma è estremamente sensibile e la minima mancanza di rispetto nei suoi confronti può avere pessime conseguenze sul rapporto cane/padrone nella sua interezza. Attenzione, quindi, a bandire completamente le maniere forti e gli approcci negativi per riuscire ad instaurare una sana relazione basata sulla fiducia.

    • 66%

      Giocherellone

      Malgrado sia poco socievole, è comunque un cane gioioso per natura che è sempre felice di trascorrere del tempo con i padroni giocando con loro.

    • 33%

      Tranquillo

      Piuttosto discreto in casa ha, in realtà, un temperamento focoso ed energico che sarà bene canalizzare durante le attività all’esterno.

    • 66%

      Intelligente

      Stando allo standard ufficiale si tratta del cane da caccia più antico, eclettico e considerato.

    • 100%

      Cacciatore

      Specialista della caccia al coniglio, il Cirneco è capace di raggiungere la preda anche nelle tane più inaccessibili come per esempio quelle nascoste tra le rocce laviche (dove, normalmente, è molto complicato seguire una preda) che sono molto comuni nella zona dalla quale proviene.

    • 100%

      Pauroso/sospettoso con gli estranei

      Riservato con gli estranei, non concede facilmente la sua fiducia, ma non è comunque mai aggressivo.

    • 66%

      Indipendente

      Come la maggior parte dei cani primitivi ha un lato del carattere estremamente indipendente ed è indispensabile considerare bene questa caratteristica prima di decidere di adottarlo per evitare successive incompatibilità.

      Comportamento del Cirneco dell’Etna

      • 66%

        Adatto a stare solo

        Questo cane primitivo sopporta le assenze solo se i suoi bisogni di spesa energetica sono soddisfatti e solo quando ha a disposizione dei giochini per occupare il tempo.

      • 33%

        Facile da addestrare/ubbidiente

        Potente, nervoso, molto attivo e di natura un po’ indipendente non è certo facile da educare e richiede un padrone esperto. Trattandosi di un cane estremamente sensibile è bene ricordare che la forza e la brutalità sono controproducenti ed è meglio optare per un addestramento fermo ma dolce.

      • 33%

        Quanto abbaia?

        Abbaia poco, in questo è davvero molto discreto.

      • 66%

        Attitudine a scappare

        Il suo istinto di caccia può spingerlo a fuggire per seguire una pista: deve vivere in uno spazio limitato e deve poter sfogare la sua energia con regolarità.

      • 33%

        Distruttivo

        È piuttosto calmo quando i suoi bisogni sono soddisfatti e, oltretutto non soffre di ansia da separazione, che è spesso la causa all’origine delle distruzioni.

      • 66%

        Goloso/ghiottone

        Per ovviare al lato del suo carattere talvolta un po’ testardo e ottenere buoni risultati educativi gli snack premio possono essere un aiuto.

      • 100%

        Adatto alla guardia

        È un ottimo guardiano malgrado l’aspetto apparentemente poco dissuasivo, perché la sua innata diffidenza verso gli estranei lo spinge a proteggere i padroni senza comunque mai mostrarsi aggressivo.

      • 33%

        Adatto come primo cane

        Per una prima adozione sarebbe consigliabile orientarsi su una razza più malleabile, docile e soprattutto più socievole.

        Non sai quale scegliere? Ti piacciono tutte? Wamiz ti aiuta a trovare le razze di cani che ti corrispondono!

        Stile di vita

        • 33%

          Cirneco dell’Etna da appartamento

          Non è un cane adatto alla città e tantomeno alla vita in appartamento: dovrebbe vivere in campagna, in una casa con un grande giardino dove poter correre in tutta libertà (senza che questo rimpiazzi, ovviamente, le passeggiate quotidiane all’esterno che sono comunque indispensabili).

        • 100%

          Bisogno di esercizio

          Forte, potente e nervoso, ha bisogno di sfogare completamente le sue energie ogni giorno per mantenere il suo equilibrio fisico e psichico. Pur non essendo un Levriero eccelle nella ricerca sportiva

        • 66%

          Adatto a viaggiare

          La sua taglia media gli permette di seguire i padroni ovunque ma, perché gli spostamenti siano sereni, è fondamentale un attento - e precoce – lavoro di socializzazione sul Cirneco dell’Etna cucciolo.

          Compatibilità

          • 33%

            Convivenza con i gatti

            Rischia di considerare il gatto di casa come una preda: la convivenza con i mici non è raccomandabile.

          • 33%

            Convivenza con i cani

            È poco socievole e la sua socializzazione è molto difficile anche se, ovviamente, non impossibile. L’addestramento di questo cane dovrà concentrarsi attentamente su questo aspetto per sperare che gli incontri con gli altri cani siano rispettosi.

          • 33%

            Adatto ai bambini

            È decisamente poco paziente con i bambini ed è fondamentale insegnare ai piccoli di casa a rispettare la tranquillità del loro animale.

          • 33%

            Il Cirneco dell’Etna e le persone anziane

            Gli esemplari di questa razza sono una compagnia decisamente sconsigliabile per padroni anziani e potenzialmente sedentari.

            %}

            Costo del Cirneco dell’Etna

            Il prezzo del Cirneco dell’Etna va, indicativamente, dai 700 ai 1500 euro anche se, ovviamente, dipende da varie caratteristiche come il pedigree, l’età e il sesso. Il budget mensile da preventivare per il suo mantenimento si aggira invece attorno ai 30 euro.

            Toelettatura e cura del Cirneco dell’Etna

            Il pelo corto, quasi raso, di questo cane non richiede cure particolari se non spazzolate regolari che permetteranno di mantenere il mantello bello e in salute.

            Perdita di pelo

            La perdita di pelo è moderata.

            Alimentazione del Cirneco dell’Etna

            La dieta dovrà essere adattata alle sue abitudini quotidiane e al suo stile di vita ma, che si opti per un’alimentazione industriale o tradizionale, sarà comunque fondamentale scegliere ingredienti di alta qualità.

            Costituzione del Cirneco dell’Etna

            Speranza di vita media

            La speranza di vita media è di 13 anni.        

            Forte

            Come la maggior parte dei cani primitivi è molto rustico e non presenta particolari problemi di salute.

            Sopporta il caldo

            Nei periodi di forte caldo le sue attività dovranno essere adattate in funzione delle alte temperature.

            Sopporta il freddo

            Non teme né il freddo né l’umidità.

            Tendenza ad ingrassare

            Senza attività regolari, e senza la possibilità di sfogarsi abbondantemente e quotidianamente, questo cane dalla silhouette snella e veloce può rapidamente ingrassare. Anche per questo motivo è fondamentale che i padroni siano vigili e rispettosi verso le necessità di questo cane primitivo.

            Malattie frequenti

            Questa razza non è affetta da alcuna particolare patologia.

            Lascia un commento su questa razza
            0 commenti
            Conferma della rimozione

            Sei sicuro di voler cancellare il commento?

            Collegati per commentare