I pet fanno bene davvero? Rispondi!

Pubblicità

Ecco a cosa fare attenzione nel mese di marzo se hai un cane

cane-corre-sull-erba dog-serious

Bisogna fare attenzione ai pericoli del mese di marzo se hai un cane.

© Ekaterina Brusnika / Shutterstock

Parassiti, frutta e verdura di stagione e cambio del pelo. Ecco tutte le cose a cui bisogna far attenzione nel mese di Marzo, per il nostro amico a 4 zampe.

Di Nina Segatori

Pubblicato il 02/03/21, 17:21, aggiornato il 08/07/21, 15:59

A marzo arriva la primavera e la vita del cane cambia. Noi padroni dobbiamo affrontare nuove sfide e fare più attenzione.

Ci sono la muta del pelo e i parassiti pericolosi, due situazioni che devono farci tenere la guardia alta. Ecco a cosa fare attenzione e come curare l'alimentazione con la frutta e verdura di stagione.

Fiori di marzo

Quando le giornate si fanno più lunghe e calde, gli amici a quattro zampe amano stare all'aria aperta. In questo periodo ci sono fiori che possono essere velenosi: 

  • Giacinto: velenoso per cani e altri animali domestici! I sintomi da avvelentamento sono salivazione abbondante, dolore durante la deglutizione, diarrea acquosa, nausea e vomito 
  • Narcisi: sono molto tossici per i cani e possono causare disturbi allo stomaco e all'intestino, diarrea, crampi muscolari, tremori e persino battito cardiaco irregolare. Anche solo 15 grammi di questo fiore possono essere fatali.
  • Bucaneve: il bulbo è particolarmente velenoso per i cani e per altri animali. I sintomi dell'avvelenamento da bucaneve includono salivazione abbondante, nausea, vomito e diarrea.
  • Tulipani: se il cane mordicchia i tulipani, ciò riportare irritazione della mucosa, vomito, crampi allo stomaco e diarrea.
11 piante velenose per cani: quali sono e cosa fare

Muta del pelo

In primavera molti cani cambiano pelo per adattarsi alle nuove temperature. Un processo naturale che, però, può essere piuttosto stressante.

I cani a pelo lungo, in particolare, spesso soffrono di prurito e devono quindi essere spazzolati quotidianamente. 

Muta del cane in primavera: tutto sulla perdita di peli di Fido

Parassiti

Tra quelli più temibili in primavera, ci sono le zecche. È bene stare attenti quando si porta il proprio animale a passeggiare nei prati e una volta rientrati in casa, bisogna spazzolarlo con cura, controllando che non ci siano parassiti.

La cosa migliore è prevenire, utilizzando un buon antiparassitario. In questo caso il veterinario ci aiuterà a scegliere quello più adatto.

Bisogna fare attenzione ai pericoli per il cane in primavera. © demanescale / Shutterstock

Frutta di stagione: quale scegliere?

Se il cane segue una dieta naturale e fresca si può incrementare la sua porzione giornaliera con la frutta e la verdura di stagione. Ecco quali sono quelle giuste e quali evitare.

  • Aglio selvatico: meglio evitarlo, perché nelle dosi sbagliate può portare ad avvelenamento.
  • Rabarbaro: perfetto per i cani adulti, meno per quelli giovani e sconsigliato per i cuccioli.
  • Spinaci: ottimi, perché contiengono molte fibre e vitamine. Meglio, però, se in piccole dosi. Da evitare nella dieta dei cuccioli.