News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Abissino

Altri nomi: Bonny Cat

Abissino
Abissino adulto © Shutterstock
Abissino
Abissino cucciolo © Shutterstock
Cucciolo

Secondo alcuni la sua somiglianza con il Felis lybica (il gatto selvatico nordafricano considerato il progenitore del gatto domestico contemporaneo) è evidente, mentre secondo altri – guardando soprattutto le sue grandi orecchie, i suoi occhi a mandorla, il colore del suo pelo – fu certamente un suo parente stretto a ispirare molte delle raffigurazioni feline dell’Antico Egitto.

Sia come sia, anche se la sua genetica indica una parentela con gatti originari del Sud-Est Asiatico, questo gatto appartiene ad una razza tanto antica quanto magnifica nella quale il colore caratteristico e il portamento regale si sposano alla perfezione con una personalità accattivante e con un’energia che, talvolta, può apparire addirittura come strabordante!

dna

Informazioni principali

  • Speranza di vita media : Tra 13 e 15 anni
  • Carattere : Affettuoso, Giocherellone, Intelligente
  • Tipo di pelo : Corto
  • Prezzo : Tra 900€ e 1200€

Caratteristiche fisiche dell'Abissino

Taglia adulta dell'Abissino

Femmina Circa 30 cm
Maschio Circa 30 cm

L'Abissino raggiunge le dimensioni di gatto adulto a circa sei mesi d’età ed assume il suo aspetto definitivo, normalmente, verso l’anno.

Peso dell'Abissino

Femmina Tra 3 e 4 kg
Maschio Tra 4 e 5 kg

Colori dell'Abissino

Il mantello del Bonny Cat può essere color lepre/rossiccio, color cannella, blu o fulvo.
La particolare colorazione di questo gatto ha cause genetiche perché il gene agouti separa i pigmenti lungo ciascun pelo del micio determinando l’alternanza di tonalità più chiare e tonalità più scure. Tutti i colori possono avere riflessi argentati.

Motivo del pelo

Il mantello è tigrato, ma senza le strisce e le macchie nere che normalmente caratterizzano questo motivo. Il pelo è screziato su tutto il corpo.

Lunghezza pelo

Il pelo è corto.

Colore degli occhi

Gli occhi possono essere gialli, nocciola, ramati o verdi.

Descrizione

Di media grandezza, l'Abissino è muscoloso e atletico e, con il suo portamento regale, leggero e decisamente elegante, dà l’impressione di muoversi sempre “in punta di zampe”. La sua testa, ben proporzionata, è portata fieramente e la sua lunga coda accentua la fluidità di questo “puma da salotto”. I grandi occhi a mandorla sono brillanti ed espressivi, le orecchie sono inserite basse sul cranio ma puntate verso avanti e contribuiscono a dargli un’aria attenta.

Carattere dell'Abissino

Fa le moine

yellow-paw yellow-paw yellow-paw

Pur essendo molto attivo è, generalmente, estremamente affettuoso ed è capace di essere dolce con i suoi umani dai quali si lascia coccolare volentieri. Alcuni esemplari chiedono coccole quasi ininterrottamente!

Giocherellone

yellow-paw yellow-paw yellow-paw

Amante delle altezze ha bisogno di sfogare la sua strabordante energia giocando molto e molto spesso. Interessatissimo a tutto quello che si muove sembra, spesso, instancabile.

Tranquillo

yellow-paw grey-paw grey-paw

Anche se alcuni esemplari possono essere la calma “fatta gatto”, il Bonny Cat è – normalmente – molto pieno di vita e addirittura un po’ turbolento. D’altra parte la prestanza fisica di questo micio non può essere casuale…

Intelligente

yellow-paw yellow-paw yellow-paw

La sua curiosità naturale lo rende un piccolo tornado che vorrebbe essere contemporaneamente ovunque per partecipare attivamente alla vita della famiglia.

Pauroso/sospettoso con gli estranei

yellow-paw yellow-paw grey-paw

Ben più curioso che diffidente è, in generale, molto adattabile anche con gli estranei ma questo processo di conoscenza può richiedere un po’ di tempo.

Indipendente

yellow-paw yellow-paw grey-paw

L'Abissino appartiene a una razza piuttosto indipendente che riesce, senza difficoltà, ad intrattenersi (divertendosi) durante i periodi di solitudine. Malgrado questa dote, però, la compagnia umana sarà altrettanto apprezzabile per questo micetto energico.

Comportamento dell'Abissino

Loquace

yellow-paw yellow-paw grey-paw

Canterino, ha una voce melodiosa che è più spesso discreta che forte.

Bisogno di esercizio

yellow-paw yellow-paw yellow-paw

Vero e proprio atleta a quattro zampe ha bisogno di giocare e di sfogare le sue energie ogni giorno e le sue prodezze in termini di agilità possono sorprendere.

Tendenza a scappare

yellow-paw yellow-paw grey-paw

Essendo molto curioso, può manifestare il desiderio di esplorare luoghi sempre più lontani ma resta generalmente fedele alla sua famiglia.

Goloso/ghiottone

yellow-paw yellow-paw yellow-paw

Visto il suo gran consumo di energie è un mangione e non è raro nemmeno qualche furto di cibo direttamente dalla tavola dei suoi due zampe. Le ciotole interattive saranno preziose alleate!

Compatibilità

Convivenza con i gatti

yellow-paw yellow-paw grey-paw

Pur non avendo “bisogno” di convivere con altri gatti può adattarsi a una compagnia felina a patto, però, che gli si lasci il tempo necessario a conoscerli e che le presentazioni siano ben fatte.

Convivenza con i cani

yellow-paw yellow-paw yellow-paw

Se le presentazioni verranno condotte con attenzione questo gatto potrà stabilire un bel rapporto con i cani arrivando anche a giocare con loro. Nel caso l’intesa fosse meno sinergica il Bonny Cat potrà sfruttare la sua passione per le altezze per trovare tregua e tranquillità.

Adatto ai bambini

yellow-paw yellow-paw grey-paw

Vivace e attivo sarà felice di entrare a far parte di una famiglia con bambini ma bisognerà fare attenzione che i piccoli di casa rispettino i bisogni di questo gatto. In generale, comunque, l’intesa potrà essere buona e stimolante.

Gli Abissini e le persone anziane

yellow-paw grey-paw grey-paw

Il gran bisogno di attività di questo gatto non lo rende un compagno ideale per una persona tranquilla e, malgrado le coccole siano sempre bene accette, in mancanza di movimento potrebbe rischiare di annoiarsi e di fare qualche danno in casa.

Prezzo dell'Abissino

Molto pregiato, il costo dell'Abissino oscilla tra i 900 e i 1200 euro (a seconda del pedigree, dell’allevamento, del sesso e dell’età).
Per il suo mantenimento si dovranno preventivare circa 30 euro al mese che serviranno a proporgli un’alimentazione di buona qualità e a garantirgli tutte le cure necessarie per tenerlo in buona salute.

Toelettatura e cura dell'Abissino

La toelettatura è semplice perché questo micio richiede una sola spazzolata alla settimana. Una pelle di camoscio potrà essere utilizzata - passandola sul mantello dopo aver utilizzato la spazzola - per mantenerlo lucido.

Perdita di pelo

La perdita di pelo è minima specialmente se le spazzolate settimanali sono regolari e se il micio può contare su un’alimentazione di buona qualità.

Alimentazione dell'Abissino

Molto attivo, ha bisogno di un apporto calorico leggermente più alto rispetto agli esemplari delle razze feline più tranquille. Malgrado questo, però, è bene non esagerare perché dosi eccessive di cibo lo porteranno ad ingrassare riducendo velocemente le sue capacità fisiche e, di conseguenza, il suo benessere generale.

Salute del Abissino

Speranza di vita media

La speranza di vita mediamente è tra i 13 e i 15 anni.

Costituzione

yellow-paw yellow-paw grey-paw

Pur essendo un gatto a pelo corto, la presenza del sottopelo gli offre una media resistenza sia al freddo che al caldo.

Tendenza ad ingrassare

yellow-paw yellow-paw grey-paw

Il peso in eccesso si vede molto rapidamente sul suo piccolo corpo dinamico ma, se resta attivo, un leggero irrobustimento non rappresenta un problema eccessivo.

Malattie frequenti

Globalmente questo gatto gode di una buona salute ma, anche se può comunque sviluppare - come tutti i suoi simili - ogni genere di patologia tipica del gatto domestico, gli esponenti di questa razza soffrono con maggior frequenza rispetto ad altri di alcune malattie genetiche.

  • Deficit di piruvato chinasi, che causa anemia (è disponibile un test genetico);
  • Atrofia progressiva della retina, che causa cecità (è disponibile un test genetico);
  • Amiloidosi, che porta all'insufficienza renale irreversibile e per la quale non è disponibile alcun test genetico anche se la cautela e la vigilanza degli allevatori ha permesso di ridurre i rischi di trasmissione della malattia. 

L'Abissino, poi, può soffrire di una certa fragilità dei tessuti parodontali e dunque è indispensabile prestare un’attenzione particolare alla sua igiene orale.

Riproduzione

Mediamente nascono tre cuccioli per ogni gravidanza (un numero più contenuto rispetto a quelli che vedono la luce nella maggior parte delle altre razze di gatti domestici). I micetti nascono bicolore e la particolare colorazione che caratterizza gli esponenti di questa specie appare solo attorno alle 6 settimane d’età. Il colore definitivo si può osservare con certezza a un anno e mezzo circa.

Bene a sapersi

A seconda del colore del mantello cambia anche la consistenza del pelo che varia in morbidezza a seconda della ripartizione dei pigmenti sui singoli peli.

Origine e storia dell'Abissino

Anche se l’origine di questo gatto resta sconosciuta (e addirittura misteriosa), è risaputo che il suo arrivo in Europa è databile attorno al 1860 quando, dopo la guerra inglese in Abissina (il paese che poi sarebbe stato ribattezzato Etiopia), alcuni esemplari di questa razza vennero esportati sul vecchio continente e, in omaggio al loro paese d’origine, furono chiamati appunto Abissini.

Gli allevatori inglesi, a quel punto, iniziarono a lavorare per fissare gli standard della razza (dal colore del mantello alla fisionomia) e, per riuscirci, non lesinarono gli incroci che furono con il British Shorthair e con altri gatti a pelo corto. La razza fu quindi riconosciuta in Inghilterra ufficialmente alla fine del 19esimo secolo e poco dopo, all’inizio del 20esimo secolo, qualche esemplare fu esportato in America del Nord dove, nel 1917, la razza dell'Abissino fu riconosciuta ufficialmente dalla Cat Fancier’s Association (CFA) americana.
 
Non troppo popolare al suo debutto (quando questi gatti erano numericamente limitati e non troppo longevi), il Bonny Cat rischiò di scomparire quando durante la Prima e poi con la Seconda Guerra Mondiale la razza fu decimata in Europa. La leggenda racconta che, alla fine del periodo bellico, non rimanessero che dodici esemplari in tutto di questo razza in Inghilterra. Qui, per fortuna, gli sforzi combinati degli allevatori americani ed europei salvarono la razza restituendo all’Abissino la sua nobiltà e mettendo le indispensabili basi perché oggi questo gatto sia iscritto, a giusta ragione, tra le razze feline più popolari.

Nomi per un Abissino

Tra i nomi  per un Abissino maschio citiamo Giunco o Bonny, per un Abissino femmina Clelia o Matty.

Ritrova tutte le idee di nomi per il tuo gatto qui