News :

Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Cause e sintomi dell'atrofia progressiva della retina nel gatto

gatto-a-pelo-lungo-disteso-a-terra advice

L'atrofia progressiva della retina è una patologia che progredisce lentamente.

© Shutterstock

L’Atrofia Progressiva della Retina (PRA) è una patologia oculare abbastanza comune nel cane, ma la si può riscontrare anche nel gatto. Eccone i sintomi e le cause.

Di Ilenia Colombo

aggiornato il 19/12/19, 16:41

Nell'Atrofia Progressiva della Retina (PRA), le cellule perdono lentamente la loro efficienza provocando problemi alla vista sempre più gravi fino alla cecità.

In molti animali, questa malattia oculare avanza lentamente e quasi spesso è difficile individuare i primi segnali.

La diagnosi dell'atrofia progressiva della retina

Per effettuare la diagnosi di atrofia progressiva della retina è disponibile un test genetico, ma soltanto per le razze di gatti aventi la forma ereditaria della malattia (Abissini, Ocicat e Somali). Come nel cane, l’atrofia progressiva della retina può insorgere nel gatto dall’età di 3 mesi fino ai due anni di vita.

Il gatto può essere colpito dalla malattia in fase già adulta e abituarsi al nuovo handicap, oppure sovvenire quando è ancora giovane provocando la cecità completa nei primi anni di vita.

Nonostante non sia dolorosa, la PRA cambia molto la vita dei 4 zampe e i proprietari di animali domestici dovrebbero prepararsi al meglio e prendersi cura di un cane o un gatto con questa malattia.

Le principali cause di atrofia progressiva della retina nel gatto

Le cause di atrofia progressiva della retina nel gatto possono essere di varia natura: genetica, strutturale, degenerativa, metabolica, tossica, infettiva, nutrizionale o di natura tumorale.

Esempi delle più importanti cause della PRA nel gatto:

  • degenerazione ereditaria; displasia e degenerazione dei coni e bastoncelli;
  • glaucoma, distacco della retina;
  • problemi della retina alla nascita; sviluppo anomalo della retina;
  • alterazioni di enzimi;
  • reazioni avverse ai farmaci;
  • infezioni della retina;
  • carenza di taurina o delle vitamine A ed E;
  • tumori metastatici su altri organi.

I sintomi nel gatto

I sintomi della PRA nel gatto vengono avvertiti a circa 4-6 anni e quindi molto tempo dopo la comparsa della malattia che, come abbiamo visto precedentemente, appare dall’età di 3 mesi fino ai due anni di età. I principali sintomi della PRA nel gatto sono:

  • pupille dilatate;
  • cecità notturna (che diventa in seguito anche diurna);
  • perdita della visione centrale e/o della visione periferica;
  • obesità;
  • reazioni insolite della pupilla in presenza della luce e ipersensibilità;
  • anomalie della struttura della retina.

Principali razze feline predisposte all’atrofia progressiva della retina

  1. Abissino
  2. Californian Rex
  3. Chausie
  4. Cornish Rex
  5. Gatto del Bengala
  6. Ocicat
  7. Persiano
  8. Siamese
  9. Somalo
gatto-persiano-bianco
Nel gatto Persiano si ha una forma ereditaria di atrofia progressiva della retina (PRA).
©Shutterstock

La terapia

Sfortunatamente, non esiste nessuna terapia in grado di curare la malattia bloccando la degenerazione progressiva della retina. Si possono solo trattare i sintomi ma nient'altro.

I gatti affetti da PRA vanno sorvegliati e tenuti in casa impedendo loro di riprodursi.

In ogni caso, ricorda di portare regolarmente dal veterinario il tuo cane o gatto per accertarti che sia in buone condizioni ma anche per poter riconoscere in tempo i diversi problemi di salute a cui l'animale può incorrere.