Hai un mostriciattolo ? Leggi qui🐶😺

British Longhair

Altri nomi: Highland Straight, Britannico a pelo lungo

#7

nella top razze di Wamiz

British Longhair
British Longhair adulto © Shutterstock

Proprio come il cugino a pelo corto, il Britannico a pelo lungo lo si riconosce dall’aspetto rotondo e morbidoso. Qualsiasi sia il colore del suo mantello, ha un portamento fiero ed elegante. Tuttavia, è il manto blu ad averlo reso famoso! Se inizialmente il pelo lungo era considerato come un difetto di razza, oggi viene apprezzato e rende anche più tenero l’aspetto del gatto. Senza ombra di dubbio, questo gatto è davvero carismatico!

Vuoi risparmiare sugli acquisti per i tuoi pet? Ora puoi!

Informazioni principali

Speranza di vita media :

9

23

14

18

Carattere :

Affettuoso Tranquillo

Tipo di pelo :

Nudo Corto Lungo

Origine e storia del British Longhair

La sua storia, è ovviamente legata a quella del British Shorthair. Quest’ultimo si trova in Inghilterra dal 1871, anno in cui vinse il suo primo concorso. Purtroppo, la Seconda Guerra Mondiale, fece quasi scomparire questa specie. Per mantenere in vita la razza, venne incrociata con alcuni gatti senza pedigree. Tuttavia, i gatti nati da questi incroci, erano più slanciati dei loro antenati. Per creare dei tratti più tondi e tarchiati, furono allora fatti nuovi incroci ma, questa volta, con dei gatti Persiani.
Fu così che, il gene del pelo lungo venne introdotto negli allevamenti. Se un tempo dunque, i Britannici a pelo lungo vennero nascosti per mettere in evidenza quelli a pelo corto, ad oggi, sono apprezzati sia per la loro rarità che per la consistenza setosa del pelo.

Caratteristiche fisiche del British Longhair

    Taglia adulta del British Longhair

    Femmina : Circa 28 cm

    Maschio : Circa 30 cm

    L’Highland Straight, raggiunge le dimensioni di gatto adulto verso i 2 anni.

    Peso del British Longhair

    Femmina : Tra 3 e 4 kg

    Maschio : Tra 5 e 8 kg

    Colori del British Longhair

    Nero
    Marrone
    Bianco
    Rosso
    Crema
    Blu

    Lunghezza pelo

    Lungo

    Colore degli occhi

    Blu
    Verde
    Gialli
    Castani
    Eterocromi

    Descrizione

    Al pari del suo simile a pelo corto, il Britannico a pelo lungo è massiccio, robusto e solido. La testa è sferica, le orecchie  piccole, così come degli occhi e il muso corto che tuttavia, non risulta schiacciato. Il corpo è rotondo e tarchiato. Ha anche un caratteristico pelo molto fitto. Esiste di diversi colori, ma il blu è quello che gli sta decisamente meglio!

    Bene a sapersi

    Il Britannico a pelo lungo è molto più raro di quello a pelo corto, ma sicuramente più popolare in Europa e nel mondo.

    Carattere del British Longhair

    • 100%

      Fa le moine

      Dolce, carino e caloroso, è sempre bello rannicchiarsi vicino a questo orsacchiotto!

    • 66%

      Giocherellone

      Anche se l’Highland Straight è potente e muscoloso, non è reputato per essere un gatto particolarmente attivo.

    • 100%

      Tranquillo

      La struttura pesante del suo corpo, ed il pelo folto, giustificano la sua voglia di starsene rilassato! È un perfetto gatto d’interno, soprattutto se la casa è ricca di mobili, tiragraffi, e nascondigli in cui può fare attività stimolanti.

    • 66%

      Intelligente

      È un gatto curioso e dallo spirito vivace!

    • 66%

      Pauroso/sospettoso con gli estranei

      Apprezza la compagnia degli umani che conosce. Quando entrano estranei in casa, è bene lasciargli del tempo, rispettando il suo volere.

    • 66%

      Indipendente

      Il suo carattere calmo, lo aiuta a tollerare i momenti di solitudine. È indispensabile però lasciargli abbastanza oggetti che stimolino la sua curiosità per casa, affinché non si annoi.

      Comportamento del British Longhair

      • 33%

        Loquace

        L’Highland Straight miagola poco ed ha una vocina incantevole.

      • 66%

        Bisogno di esercizio

        Delle sessioni di gioco interattive sono perfette per restare in forma e creare una bella intesa gatto-padrone.

      • 66%

        Tendenza a scappare

        Anche se ama stare in casa, come tutti i felini, il Britannico a pelo lungo è molto curioso. Meglio fare attenzione.

      • 100%

        Goloso/ghiottone

        È un gatto tendenzialmente goloso. Tuttavia, potreste evitare che si ingozzi, proponendo al gatto una ciotola interattiva che gli permetta di limitare le porzioni, obbligandolo a mangiare più lentamente.

        Non sai quale scegliere? Ti piacciono tutte? Wamiz ti aiuta a trovare le razze di gatti che ti corrispondono!

        Clicca qui e fai il test

        Compatibilità

        • 100%

          Convivenza con i gatti

          Pacifista e tollerante, il Britannico a pelo lungo si abitua facilmente alla presenza di altri gatti. È bene, però farli incontrare gradualmente, affinché si crei un legame positivo e una serena convivenza.

        • 100%

          Convivenza con i cani

          Educare bene sia il gatto che il cane, aiuta ad instaurare una relazione sana. È necessario presentarli gradualmente, rispettando i ritmi di entrambi. Bisogna anche assicurarsi che il gatto abbia a disposizione spazi in alto e nascondigli, in cui il cane non può arrivare.

        • 100%

          Adatto ai bambini

          La dolcezza e l’aria da orsacchiotto di questo gatto, attirano sicuramente i bambini! Si dimostrerà tenero e tranquillo anche con quelli più piccoli. Tuttavia, è bene insegnare ai piccoli umani a capire il linguaggio corporeo del gatto, per guidarli verso una relazione sana per entrambi.

        • 100%

          Il British Longhair e le persone anziane

          Essendo un felino tranquillo, è perfetto anche per le persone anziane, purché possano provvedere ai suoi bisogni.

          Prezzo del British Longhair

          Il costo di un Britannico a pelo lungo cucciolo in allevamento, arriva anche a 1000€. Ovviamente, cambierà in base all’allevatore, alla stirpe, all’età ed al genere del gatto. Per quanto riguarda il budget mensile, bisogna prevedere in media 40€ al mese.

          Toelettatura e cura del British Longhair

          Questa razza di gatto necessita di essere spazzolata regolarmente, facendo attenzione a che non si formino dei nodi. Il suo pelo felpato, ha tendenza a fare lanugine.

          Perdita di pelo

          Durante i periodi di muta, la perdita di pelo è importante. È bene abituare il gatto ad essere spazzolato con frequenza, affinché diventi un momento piacevole.

          Alimentazione del British Longhair

          È necessaria un’alimentazione di qualità adattata allo stile di vita del gatto, all’età ed agli eventuali problemi fisiologici. Essendo un esemplare dalla grossa stazza, può essere soggetto a sovrappeso. Vi raccomandiamo di seguire alla lettera le istruzioni del veterinario, affinché venga rispettato il suo fabbisogno nutrizionale e il gatto rimanga in forma.

          Regime dietetico del gatto: tutto quello che devi sapere

          Salute del British Longhair

          Speranza di vita media

          L’aspettativa di vita varia dai 14 ai 18 anni.

          Costituzione

          Il suo mantello lungo e fitto, lo protegge dal freddo e dalle intemperie.

          Tendenza ad ingrassare

          Dato il carattere calmo e tranquillo, l’Highland Straight è portato a prendere peso. Proponendogli il cibo in una ciotola interattiva, giocando con lui tutti i giorni e seguendo i consigli di un veterinario esperto, lo manterrete in forma e in salute.

          Malattie frequenti

          Questa razza può sviluppare le patologie di qualsiasi altro gatto senza pedigree, come quelle del tratto orale quindi, è bene fare un controllo annuale da un veterinario che ne assicuri la buona salute.
          Inoltre bisogna fare attenzione alle seguenti patologie:

          • Isoeritrolisi neonatale: si tratta di una malattia che si sviluppa da cucciolo e porta alla morte.
          • Rene policistico: lo sviluppo di cisti, impediscono il funzionamento normale del rene e provocano insufficienza renale. Un’alimentazione adatta, può ritardare lo sviluppo della patologia e diminuire i sintomi, permettendo al gatto di vivere più a lungo.
          • Miocardiopatia ipertrofica: provoca insufficienza cardiaca. È possibile fare un ecocardiogramma annuale per diagnosticarla. Il veterinario può prescrivere una terapia che attenui i sintomi del felino.

          Riproduzione

          Sono autorizzati gli incroci tra il Britannico a pelo lungo e Shorthair. In base al tipo di associazione, sono possibili altri incroci. In genere, ogni cucciolata è di 4 gattini.