Pubblicità

camion pieno di gatti in cina

L'incubo di tutti i proprietari di animali domestici.

© Facebook @Yahoo News Australia

Mentre cerca il suo gatto scomparso, scopre una situazione terribile

Di Ilenia Colombo Redattrice | Community Manager

Pubblicato il

La donna ha rintracciato il suo British Shortair scomparso utilizzando un GPS attaccato al suo collare. Non sapeva che avrebbe fatto una scoperta terrificante.

 

Quando la signora Zhang, che vive in Cina, si è accorta che qualcuno le aveva rubato il suo amato gatto Mantou, si è subito rivolta alla polizia. Tuttavia, quest'ultima ha ignorato le richieste di aiuto della donna per ritrovare il felino.

Pertanto la ricerca era fattibile, perché la prudente proprietaria aveva installato sul collare dell'animale un GPS, che aiuta a localizzare gli oggetti personali e gli animali domestici.

Indagine indipendente 

Disperata, la donna ha deciso di mettersi alla ricerca del suo British Shorthair da sola. Si è scoperto che era stato trasportato a più di 1.600 km da casa.

A quel punto, Zhang sapeva già che molto probabilmente dietro al suo rapimento c'era un gruppo di persone che rubava gli animali e li portava in Cina, dove vengono mangiati.

Terrorizzata, ha deciso di fare un passo radicale. Ha comprato un biglietto aereo e, lungo la strada, ha chiesto aiuto a tutti i tipi di gruppi di amanti degli animali.

La risposta sui social è stata ampia e c'è stata una persona che è andata a prenderla all'aeroporto e l'ha portata in una rischiosa spedizione alla ricerca dei rapitori del suo gatto.

Un camion pieno di gatti

Dopo tre ore di guida, è stato possibile scoprire dove era tenuto il gatto. Ce n'erano molti sul camion dove stava. Fortunatamente, l'animale stava bene. Il fatto che il suo dispositivo di localizzazione AirTag non sia stato scoperto è stato un miracolo.

La signora Zhang ritiene che ciò sia dovuto al fatto che il gatto è piuttosto soffice e scuro, quindi l'AirTag nero non era visibile tra la pelliccia.

I volontari delle organizzazioni a favore degli animali che si sono recati sul posto con la signora Zhang hanno raccolto tutti i gatti e dato loro un rifugio temporaneo mentre cercavano i loro proprietari.

Purtroppo non è stato possibile salvare tutti gli esemplari. È probabile che alcune gabbie fossero già state prese dal camion.

Si stima che ogni anno in Cina vengano uccisi senza lasciare traccia, per il commercio di carne, 10 milioni di cani e gatti.

Continua a leggere:

Altri articoli

Cosa ne pensi di questa notizia?

Grazie per il tuo feedback!

Grazie per il tuo feedback!

Lascia un commento
Collegati per commentare
Vuoi condividere questo articolo?