Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

L'assicurazione per cani è obbligatoria? Ecco cosa sapere

cane-con-stetoscopio-su-sedia

Ecco cosa sapere sull'assicurazione per cani.

© eva_blanco / Shutterstock

L'assicurazione per cani, oltre ad essere obbligatoria in alcuni casi, può rivelarsi molto utile. Ecco cosa sapere, cosa copre e come farla.

Di Grazia Fontana

aggiornato il 17/05/21, 18:52

Fare l'assicurazione per cani sembra una pratica inusuale, invece non tutti sanno che in alcuni casi è addirittura obbligatoria, mentre in altri può rivelarsi molto utile anche se fatta volontariamente.

Il motivo è semplice: serve a coprire i costi per eventuali danni causati al nostro animale domestico o proprio da lui. Insomma, non è da sottovalutare.

Assicurazione per cani obbligatoria in base alla razza o no?

Sull'assicurazione per cani obbligatoria si è discusso molto in termini di legge. In passato era stato stabilito che fosse legalmente obbligatorio farla a determinate razze (17 per l'esattezza) considerate "pericolose".

Dopo varie proteste da parte dei padroni che non accettavano la discriminazione in base alle razze, contestando che non ne esistono di pericolose o non, perché l'educazione del cane dipende dal suo padrone, nel 2009 la legge è cambiata dichiarando illegittima la norma precedente.

Oggi è obbligatorio assicurare solo quei cani che in passato abbiano già dimostrato atteggiamenti violenti, non importa a quale razza appartengano. A stabilire se l'assicurazione sia necessaria o no può essere solo il veterinario dell'ASL competente che ha trattato il caso, che deve certificarne l'obbligatorietà e che quindi impone l'obbligo al padrone o detentore.

Non hai ancora capito perché è meglio farla? Te lo spieghiamo qui

Come fare l'assicurazione per cani?

Per fare l'assicurazione al cane bisogna rivolgersi alle agenzie assicurative che offrono questo servizio. Sono ormai tantissime a dedicarsi a questo ramo dopo l'iniziale partenza di Unipol Sai. È sufficiente rivolgersi ad una qualsiasi di esse presentando la documentazione che rilascia la ASL e stipulare la polizza.

In realtà esiste anche un'assicurazione per cani di Poste Italiane, che permette di assicurare l'animale domestico con una polizza ad hoc. Stessa cosa vale per molti siti online pensati proprio per mettersi al sicuro da eventuali problematiche causate dal nostro cane o su di lui.

Cosa copre l'assicurazione sul cane?

Con l'assicurazione al cane sono molte le opzioni disponibili per coprire diversi problemi relativi proprio al nostro amico a quattro zampe.

In base alle preferenze si può scegliere per tutti i danni causati da un eventuale attacco violento subito o fatto, le spese mediche nel caso di malattia, operazioni importanti o di routine, vaccinazioni e tutto ciò che è relativo ad incidenti e imprevisti.

Il consiglio è proprio quello, a questo punto, di pensare anche in base alle proprie possibilità economiche, di estendere la copertura anche al ramo salute del cane così da essere rimborsati in caso di interventi o cure costose. Peraltro, se il cane è di razza, esistono apposite clausole che coprono interventi specifici per problematiche cocenrnenti le patologie peculiari della razza stessa.

Il costo dell'assicurazione per il cane

Il prezzo per fare l'assicurazione al cane varia in base alla copertura scelta. Varia dai 30 ai 40 euro fino ai 100 euro se sono comprese anche le spese veterinarie eccezionali.

Il bello, però, è che con cifre minime si possono arrivare a coprire danni e costi fino ad un massimo di 200 mila euro.

Numeri considerevoli, soprattutto per chi ama le razze addestrate per fare la guardia, per coloro che vogliono addestrare cani da competizione o per chi deve affrontare spese mediche eccessive.

---

Articolo revisionato da:

Francesco Reina
Assistente veterinario