News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Perché il gatto morde le caviglie?

gatto nervoso advice © Pixabay

Se vi state chiedendo “Perché il gatto morde le caviglie?” siete nel posto giusto: ecco qualche motivazione e la soluzione.

Di Clara Amodeo

Chiunque abbia un gatto, prima o poi, si è ritrovato a porsi sempre la stessa domanda: “Perché il gatto morde le caviglie?”. Molti pensano che tale atteggiamento da parte del proprio felino domestico sia causa di aggressività, frustrazione o rabbia repressa. In realtà, per quanto nemmeno questa opzione sia da scartare, non sempre è così.

Tuttavia, non è nemmeno giusto pensare che la risposta sia scontata o da prendere sotto gamba, perché dietro a ogni comportamento ci sono obiettivi ben precisi. Di certo, il motivo principale è da ricondurre all’istinto predatorio che è insito in ogni animale, tanto più se quest’ultimo è un felino. Vediamo dunque insieme perché il gatto morde le caviglie, andando ad approfondire ogni possibile risposta a questo quesito.

Gli attacchi predatori alla base del comportamento

Come abbiamo accennato, il gatto è un animale che originariamente, in natura, predava e attaccava altri animali nell’intento di ucciderli e nutrirsene. Con il tempo, e con la vicinanza all’uomo, il felino è stato tuttavia addomesticato e tale istinto primordiale è stato sopito, ma non del tutto annientato.

Uno dei motivi principali per cui ci ritroviamo a chiederci perché il gatto morde le caviglie, dunque, è proprio questo: i mici attaccano le caviglie perché non stanno facendo altro che mostrarsi per quello che sono, ossia dei predatori, ma in una versione meno aggressiva. Un comportamento di questo tipo si manifesta soprattutto quando certe condizioni domestiche si acuiscono: un gatto solo, infatti, o un gatto cui non è consentito uscire in giardino a giocare con altri gatti sfoga il suo istinto primordiale in casa e con le persone che la abitano. Si tratta di un modo, per il felino, di sfogare noia, stress e un certo senso di frustrazione dovuti all’impossibilità di attaccare qualcosa o qualcuno.

Normalmente, si tratta di attacchi “blandi”, durante i quali il gatto non cagiona ferite o morsi profondi, ma, qualora questo dovesse manifestarsi, allora significherebbe che dietro a questo suo atteggiamento c’è qualcosa di più grave.

Il malessere alla base del perché il gatto morde le caviglie

È questo il caso di un gatto che non sta bene. In tale opzione, infatti, le risposte possono essere tante, ma tutte riconducibili a uno stato di salute precario o, comunque, non ottimale. Nel caso in cui il gatto si senta malato o vulnerabile, infatti, i metodi più semplici e immediati che ha per difendersi sono quelli di nascondersi dentro casa, stare da solo e mordere chiunque si avvicini per toccarlo o accarezzarlo.

Nulla di cui preoccuparsi: quando un gatto sta male, infatti, cambia radicalmente il modo di comportarsi, ma è proprio questo il momento in cui è fondamentale intervenire, per prima cosa chiamando un veterinario e cercando di capire qual è la causa del malessere del felino, dando così una risposta forte e tempestiva al perché il gatto morde le caviglie.

E se la soluzione fosse più semplice di quella che vi siete prefigurati? Prestate attenzione al vostro atteggiamento nei confronti del gatto: magari il suo dolore è stato involontariamente cagionato da un vostro movimento inconsulto, per esempio perché l’avete calpestato mentre passeggiavate per casa, o perché vi siete relazionati con lui in modo brusco, per esempio sgridandolo in modo eccessivamente brusco.

Affetto e gioco nel morso

Ultimo ma non meno importante motivo che può rappresentare una risposta è quello della volontà del micio di giocare. Come dicevamo prima, l’istinto predatorio è sempre insito nella natura felina: quest’ultimo spesso si manifesta attraverso il gioco, specie nei cuccioli di gatto e soprattutto in quei casi in cui l’allontanamento dalla mamma è stato netto e ha causato una mancanza di “educazione” da parte di una figura adulta. In questi frangenti, dunque, l'agguato del gatto può essere un gesto di interazione sociale, una dimostrazione d'affetto, un segnale che la socializzazione non è avvenuta in maniera corretta o sovreccitazione durante il gioco.

Cosa fare dopo avere capito perché il gatto morde le caviglie?

Prima di tutto, in qualsiasi dei casi appena elencati vi troviate, è bene non stimolare il comportamento del gatto che porta al morso. In generale, è buona cosa non toccarlo, non fomentarlo e, quindi, ignorarlo proprio mentre avviene l’attacco alle caviglie.

La cosa importante è fare in modo che il micio possa stare da solo, facendolo così “sbollire” in maniera autonoma. Urlare, gesticolare, muoversi o camminare verso di lui, poi, non farà che peggiorare la situazione, anche se in cuor vostro vorreste dargli una mano o semplicemente prevenire qualunque tipo di danno a vostre spese. Quando il gatto sarà tranquillo, poi, bisognerà portarlo dal veterinario o, eventualmente, da un veterinario comportamentalista.

Leggi anche